Mag 282007
 
Una domenica di grande musica al teatro San Giuseppe di Frattocchie. Dopo il tutto esaurito per lo spettacolo del Piccolo coro del Fiore Blu che ha per l’ennesima volta incantato i presenti con una performance musicale sulla storia di Pinocchio, il concerto dei Big Flies (giovane gruppo rock di quattordicenni di Frattocchie), con il teatro completamente esaurito, ha rappresentato una adeguata conclusione alla prima giornata di festaggiamenti proposta dal Comitato festa patronale San Giuseppe. “Abbiamo voluto dar spazio ai nostri ragazzi” ha dichiarato Adolfo Tammaro, Presidente di Marino Aperta Onlus “e ancora una volta il risultato musicale e di partecipazione della comunità è andato al di là di ogni più rosea previsione. Siamo anche molto soddisfatti della manifestazione Jazz al Tramonto che ha visto giovani talenti locali esibirsi nel teatro di Frattocchie proponendo un genere non certo commerciale.” “Un inizio scoppiettante” ha dichiararto Cristina Battistelli del Comitato promotore della Festa ” che fa ben sperare per i prossimi impegnativi appuntamenti che si protrarranno con un fitto calendario fino al 10 giugno”. Sono saliti sul palco circa 50 tra bambini e ragazzi di Frattocchie: un vero esempio di festa che sa valorizzare la realtà locale al solo scopo della crescita della comunità. La redazione di Marino Aperta Onlus
Inviato da : Data comunicazione : 28-05-2007
Mag 272007
 
Ancora un evento di solidarietà organizzato da Marino Aperta Onlus per gli anziani di Villa Nina. Venerdì 25 maggio per quasi un’ora i circa 30 bambini del Piccolo Coro del Fiore Blu hanno deliziato con i loro simpatici brani gli anziani della casa di Cura di Frattocchie. Voldi sorridenti alla fine tra i bambinie tra gli anziani presenti per un’ora fuori dalla routine.
Inviato da : Data comunicazione : 27-05-2007
Mag 232007
 
caccaelef
Il Comune di Marino si è dotato di recente di un nuovo mezzo per il mantenimento del decoro urbano: Kamoto. Si tratta di uno speciale motociclo con un particolare serbatoio collegato ad un tubo aspiratore realizzato specificamente per ripulire marciapiedi e parchi dalle deiezioni canine. Kamoto è al lavoro da ormai due settimane ed è gestita dagli operatori ecologici dell’Ama operanti sul territorio di Marino. “Con Kamoto – dichiara l’assessore all’Ambiente, Massimo Prinzi – andiamo ad arricchire la dotazione di mezzi degli operatori del servizio di nettezza urbana che ci pare sensibilmente migliorato da un anno a questa parte. Non più, dunque, soltanto le pulizie straordinarie, idea messa in atto con successo da questa Amministrazione e ormai appuntamento periodico a rotazione sull’intero territorio comunale, ma anche i mezzi per arrivare dove fino ad oggi non è stato possibile. Kamoto, infatti, può giungere agevolmente negli angoli dei marciapiedi e dei parchi dove sino ad oggi è stato impossibile arrivare con i mezzi meccanici”. “La nuova strumentazione in dote al servizio di nettezza urbana – aggiunge l’assessore ai Diritti degli Animali, Stefano Cecchi – è anche il primo compimento effettivo del regolamento sulla tutela e sulla detenzione degli animali che prevede, infatti, maggiore pulizia di strade e parchi pubblici a tutela della collettività. L’occasione è inoltre propizia – conclude Cecchi – per sensibilizzare i padroni dei cani a raccogliere gli escrementi dei propri animali, cosicché, come auspichiamo, Kamoto diventi rimedio per pulire la sporcizia lasciata dai cani che non hanno ancora la fortuna di avere una famiglia”.
Inviato da : Data comunicazione : 23-05-2007
Mag 232007
 
san giuseppe1
Già da questo fine settimana si avviano i festeggiamenti organizzati dal Comitato parrocchia san Giuseppe di frattocchie. Gli eventi religiosi, culturali e ludici, si protrarranno fino al 10 giugno. Il programma delle manifestazioni è disponibile con un accattivante libretto disponibile negli esercizi commerciali di Frattocchie e in parrocchia. Ecco il programma per il fine settimana in arrivo. *********** Venerdì 25 maggio ore 17.00: Concerto di Solidarietà del Piccolo Coro del Fiore Blu (Villa Nina) ******* Domenica 27 maggio ore 11.00: Partita baby ( bambini dai 3 ai 6 anni), Gymkana e giochi popolari per bambini, organizza l’Oratorio di Frattocchie ****** Domenica 27 maggio ore 18.45: Cantiamo e raccontiamo Pinocchio, Spettacolo musicale per bambini ed adulti, Piccolo Coro del Fiore Blu, Teatro San Giuseppe ******** Domenica 27 maggio ore 20.00: Musica Jazz al Tramonto, giovani musicisti dei castelli romani, Teatro San Giuseppe, organizza Marino Aperta Onlus ******* Domenica 27 maggio ore 21.20: Big Flies live 2007, concerto rock dei ragazzi di Frattocchie, Teatro parrocchiale, Organizza Marino Aperta Onlus
Inviato da : Data comunicazione : 23-05-2007
Mag 182007
 
palozzi
Il sindaco di Marino, Adriano Palozzi durante il Consiglio comunale di oggi, 16 maggio 2007, ha informato l’assise e l’intera cittadinanza della definizione dell’accordo transattivo in relazione all’annoso problema legato al contenzioso su piazzale degli Eroi. Il debito del Comune di Marino nei confronti della Società Fintecna, già società Condotte, è stato ridotto dagli originali 15 milioni di euro, per la riscossione dei quali era stato avviato un pignoramento presso terzi in forza della sentenza della Corte di Appello dello scorso marzo 2006, a 5 milioni e 100mila euro. Il primo cittadino, di fronte al Consiglio comunale, ha ricordato che il contenzioso era iniziato da circa venti anni e attraverso l’accordo raggiunto, oltre a ridurre di tre volte il debito con la società creditrice, è stata scongiurata la cessione del patrimonio immobiliare. “Poiché l’importo di 5 milioni e 100mila euro, sebbene consistente, è comunque ampiamente sostenibile dall’ente comunale – ha spiegato ancora il sindaco – siamo riusciti ad evitare il rischio che temevamo di più, ovvero il dissesto finanziario. Un particolare che ci consentirà di tornare ad amministrare la città con la giusta serenità”. “L’Amministrazione comunale si farà carico altresì – fa sapere ancora il sindaco Palozzi – di valorizzare Piazzale degli Eroi al fine di recuperare la piena funzionalità e produttività del bene. Possiamo quindi finalmente dire – ha concluso – che l’annoso problema di Piazzale degli Eroi è risolto”.
Inviato da : Data comunicazione : 18-05-2007
Mag 182007
 

RESOCONTRO INCONTRO COMITATICON ASS. CECCHI

15 MAGGIO 2007

 

PRESENTI: Ass. ri  Cecchi  e Guerra

Presidente  II  Circoscrizione

Legambiente:  Arioli   e   Maggi

Salviamo Marino:  Brancato

Comitato Quartiere “Spinarelli” :  Fonso

Comitato       “         “ Maroncelli “ :  De Leo  +  3 Componenti

Comitato       “         “ Divino Amore “ :  Occhioni Marcella

Comitato       “         “ Cava dei Selci “ :  Giuntanelli   +  1 C.te

Sempre  Boville :   Laurenti  Mirko.

 

Dopo l’ampia introduzione dell’Ass. Cecchi  finalizzata ad illustrare lo scopo dell’incontro, i partecipanti, nell’ordine di cui sopra,  hanno espresso quanto segue:

 

Ritengo soddisfacente l’andamento dell’impegno dell’Amministrazione, anche se penso, che la stessa, non abbia poteri tali da poter ottenere consistenti e risolutivi  risultati;

 

Propongo la  formulazione della richiesta  del rispetto dell’applicazione della normativa che regola le modalità del decollo degli aerei,  per attenuare l’assordante effetto del sempre più frequente sorvolo a bassa quota;

 

Suggerisco di procedere all’effettuazione dei rilievi inerenti la produzione della zonizzazione relativa all’entità dell’inquinamento acustico nelle aree di Marino interessate dai sorvoli;

 

Condivido le linee guida operative espresse dall’Assessore, anche se ritengo che la convocazione delle Assemblee debbano poter  essere decise  anche dai rappresentanti dei Cittadini, oltre che dall’Amministrazione stessa;

 

In riferimento all’esiguo numero di Partecipanti all’Assemblea  dell’11  Maggio, rispetto l’entità delle Cittadinanze rappresentate, ritengo che da parte dei presenti e dell’Amministrazione, ognuno nell’ambito delle proprie competenze, debba produrre un maggiore impegno finalizzato all’informazione ed al coinvolgimento della Popolazione, affinché acquisisca consapevolezza della gravità della situazione e reagisca conseguentemente;

 

Desidererei  che si accertasse chi autorizza l’incremento dei voli e le giustificazioni che vengono fornite, in proposito;

 

Propongo di diffondere la conoscenza  della natura e dell’entità dei pericoli  connessi all’inquinamento acustico ed atmosferico attraverso interventi nelle Scuole;

 

Ritengo sia opportuno e necessario, in occasione dei prossimi incontri, di invitare  Professionisti con specifiche competenze sui vari aspetti delle problematiche   in questione, onde poter disporre di contributi tecnico-scientifici: pertinenti, efficaci ed inconfutabili da parte dei Destinatari  di rivendicazioni o richieste di interventi per il conseguimento dell’attenuazione dei pericoli connessi all’inquinamento.

 

 

 

 

Segue replica degli  assessori  Guerra e Cecchi:

 

Ogni rappresentante dei presenti Comitati e di eventuali altri, oggi  non intervenuti, sviluppi l’argomento accennato, corredandolo di ipotesi risolutive. Al fine di poter costituire oggetto di esauriente e condivisa trattazione, in occasione del prossimo incontro.

 

Quindi, sono stati elencati gli atti amministrativi e gli interventi  compiuti  dall’Amministrazione, a partire dalla data dell’ultimo confronto con Salviamo Marino,  dei quali siamo a conoscenza e  pertanto, evito di riportarli.

 

Marino,  17/ Maggio/2007                                                      Domenico

 

Inviato da : Data comunicazione : 18-05-2007
Mag 152007
 
AEROPORTO: MARINO, CIAMPINO E X MUNICIPIO DI ROMA SCRIVONO AL MINISTRO DEI TRASPORTI: “SUBITO UN ATTO LEGISLATIVO PER ABBASSARE I VOLI” ***** Il sindaco del Comune di Marino, Adriano Palozzi, il sindaco del Comune di Ciampino, Walter Perandini e il presidente del X Municipio di Roma, Sandro Medici hanno firmato e inviato al ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi la richiesta urgente affinché, direttamente dal ministero, si provveda con un atto legislativo tempestivo al ripristino della quantità massima dei voli totali da e per l’aeroporto G. B. Pastine di Ciampino ai livelli del 2001. Numerosi i dati riportati tra le premesse a giustificazione della missiva. I firmatari, infatti, hanno ricordato in primis che “l’Aeroporto di Ciampino “Giovan Battista Pastine” è uno fra i pochissimi in Italia a svolgere il servizio di “Aeroporto militare aperto al traffico civile”; che fino al 2000, il progressivo aumento dei voli istituzionali e civili non ha rappresentato alcuna rilevante problematica per la popolazione che viveva nei luoghi limitrofi; che nello stesso anno Aeroporti di Roma, concessionaria unica del sistema aeroportuale di Roma elegge l’aeroporto di Ciampino come scalo dei cosiddetti voli “low-cost” (a basso costo) offerti da compagnie aeree come l’Irlandese Ryanair ed Easy Jet; che negli ultimi sette anni, proprio a causa dei voli a basso costo, le attività del trasporto aereo sono notevolmente lievitate, passando da 28.400 voli dell’anno 2000 ai 64.000 voli nel 2006, con un incremento di 35.600 voli annui pari al 125,4%; che il numero dei passeggeri è passato da 829.500 dell’anno 2000 a 5.000.000 del 2006, con un incremento di 4.170.500 passeggeri annui pari al 502,8%”. I sindaci Palozzi e Perandini assieme al presidente Medici sono inoltre tornati a sottolineare come “la vicinanza allo scalo aeroportuale di insediamenti abitativi, istituzionali e produttivi mina quotidianamente la sicurezza di molti cittadini” e che in particolare “i cittadini dei Comuni di Marino, Ciampino e X Municipio del Comune di Roma stanno acquistando in questi ultimi anni un considerevole quantitativo di farmaci antitumorali”. A rafforzare, poi, le premesse, i rappresentanti dei Comuni di Marino e Ciampino e del X Municipio hanno sottolineato le numerose omissioni maturate negli ultimi otto mesi. “Nulla è cambiato – scrivono – nonostante l’impegno politico assunto lo scorso 16 ottobre presso la sede Municipale del Comune di Roma dal Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, dall’Assessore ai Trasporti della Provincia di Roma e dal Sindaco di Roma Walter Veltroni, alla presenza dei Sindaci di Marino e Ciampino del Presidente del X Municipio e dei rappresentanti di Aeroporti di Roma ed Enac.” Sottolineano, anzi, che “a rafforzamento del mancato impegno politico, sono recentemente stati inaugurati quindici nuovi banchi per il check-in, favorendo l’ingresso di un maggior numero di passeggeri; che sono state aperte, proprio a partire dallo scorso mese di Febbraio, nuove rotte aeree; che le registrazioni sull’inquinamento acustico e atmosferico finora effettuate dall’Associazione Lega Ambiente e dall’Arpa Lazio hanno registrato, in maniera inconfondibile, l’innalzamento dei valori minimi consentiti”. Un mancato impegno che, oltre a giustificare la richiesta urgente al ministro, si rende ancor più impellente considerando che nei territori limitrofi all’aeroporto, negativamente colpiti dal considerevole numero di voli, risiedono circa 300.000 cittadini a cui vanno aggiunti siti sensibili come scuole di diverso grado e caserme; che, prima di aprire lo scalo a un così consistente numero di voli low-cost, gli organi preposti avrebbero dovuto effettuare una Valutazione di Impatto Ambientale mai avvenuta e che, da ultimo, proprio il Ministero dell’Ambiente con nota del 10 Novembre 2006 chiariva che, nel computo per la riduzione dell’impatto acustico provocato dagli aerei, occorre considerare tutte le operazioni di sorvolo, nessuna esclusa”. Quanto basta, insomma, per auspicare una risposta pronta e risolutiva da parte del ministro dei Trasporti. L’Ufficio Stampa Marino, 14 Maggio 2007
Inviato da : Data comunicazione : 15-05-2007
Mag 152007
 
Prosegue la collaborazione interforze nel territorio comunale di Marino. Dopo l’esperienza di qualche settimana fa che ha visto l’intervento congiunto del Nucleo di Polizia Stradale del Corpo della Polizia Locale e la P.S. di Marino nella prevenzione notturna degli incidenti stradali, si è proseguito. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta l’operazione che, alle prime luci dell’alba, ha visto impegnati, dopo la spinta e il coordinamento decisivi dell’Amministrazione comunale, un cospicuo numero di appartenenti alla Polizia Locale, al Commissariato P.S. di Marino e dei C.C. di Marino e Santa Maria delle Mole, coordinati dai rispettivi Dirigenti (per il Commissariato di P.S., Dottor Antongiulio Cassandra per la polizia Locale il Comandante, Tenente Franco De Santis per il personale dell’Arma i rispettivi comandanti delle Stazioni di Marino . Luogotenente Simmaco Vigilante, e Santa Maria delle Mole Maresciallo G. Paglialonga) al fine di accertare la trasformazione, da parte dei proprietari, di cantine in unità abitative senza necessari titoli previsti dalla normativa vigente. All’interno delle cantine sono strati trovati cittadini stranieri che sborsavano cifre consistenti per condividere una stanza con diversi altri soggetti appartenenti allo stesso nucleo familiare. Dura è la linea intrapresa dall’Amministrazione Comunale al fine di scoraggiare ulteriori trasformazioni e stravolgimenti del tessuto urbanistico del centro storico con interventi edilizi senza i titoli abilitativi necessari e per evitare forme speculative rivolte verso fasce socio-economiche deboli. “Si tratta – ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza, Mauro Catenacci – di una operazione che si era resa necessaria e sulla quale le forze dell’ordine, assieme alla polizia locale e all’Amministrazione comunale stavano lavorando da tempo. E’ necessario che tali speculazioni siano contrastate con forza poiché, oltre a rendere potenzialmente la vita della città meno sicura, vengono meno al rispetto minimo dei diritti umani delle persone coinvolte che si trovano a vivere in situazioni simili a causa di una pregressa e fortissima indigenza che li porta, per colpa di chi se ne approfitta, a perdere del tutto la dignità, scegliendo di vivere in una cantina peraltro a prezzi tutt’altro che convenienti. Ciò che posso garantire sin da ora è che, compiuto questo primo passo, certamente non abbasseremo la guardia affinché tale triste fenomeno cessi definitivamente”. “Per i proprietari dunque – conclude Catenacci – scatteranno sanzioni penali e amministrative che comporteranno l’ingiunzione al ripristino della destinazione d’uso congrua dei luoghi in oggetto con la ricerca, per gli occupanti, di una nuova sistemazione che si possa davvero definire abitazione”.
Inviato da : Data comunicazione : 15-05-2007
Mag 032007
 
Sarà inaugurata sabato 5 maggio 2007 alle ore 17,30 presso il Museo Civico “Umberto Mastroianni” di Marino (piazza Matteotti 13) la mostra personale di Alessio Deli intitolata “Metamorphosis – Opere dal 2000 al 2007”. L’evento, durante il quale sarà presente l’artista, sarà tenuto a battesimo dal critico d’arte Franco Campegiani ed è stato promosso dall’assessorato alla Cultura della Città di Marino. “E’ un vero e proprio compendio artistico di notevole valore – dichiara l’assessore alla Cultura, Massimo Prinzi – quello che Alessio Deli ci regala nella sua mostra che, non a caso, è una selezione di opere realizzate dal giovane maestro tra il 2000 e il 2007”. “Un giovane maestro – prosegue Prinzi – che vogliamo diventi il primo tra i tanti piccoli grandi esempi di profeti in patria dei quali Marino, in questo suo nuovo corso difficile ma ormai continuo e felicemente inesorabile intende avvalersi”. “Per questo – conclude l’assessore – durante le due settimane primaverili che vedranno i lavori di Deli fregiare la cornice del Museo Civico Mastroianni, è stata intenzione tanto dell’Amministrazione comunale quanto dell’autore incontrare i ragazzi delle scuole”. “L’eccellenza messa letteralmente in mostra dal ventiseienne Alessio Deli – aggiunge il sindaco Adriano Palozzi – può dunque diventare un nuovo manifesto. Per l’amore e la diffusione di una cultura che non sia più necessariamente d’importazione e percepita come estranea a un territorio, come quello dei Castelli Romani e di Marino nello specifico, che di tradizioni antropologiche e culturali può vivere in abbondante autonomia. Tracciamo, dunque, un segno di continuità ed esempio per tutti i giovani di Marino tra la tradizione e l’attualità da immortalare sempre di più e sempre meglio, trasformandola in Arte e Storia.. Un segno che rimanga scolpito tra il marmo di Carrara e la pietra albana, tra le tante facce alle quali Alessio Deli certamente si è ispirato girando il mondo e i volti a noi più cari, degli uomini e delle donne dei Castelli Romani e di Marino, affinché rinsaldando, attraverso la cultura e l’arte, il rapporto con il territorio, possano tutti assieme dare vita a una nuova stagione. Auguri di cuore ad Alessio Deli e all’intera gioventù marinese”. La mostra rimarrà aperta fino a sabato 19 maggio dal martedì alla domenica con i seguenti orari: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.
Inviato da : Data comunicazione : 3-05-2007
Apr 272007
 
Antenna radio
Il Sindaco della Città di Marino Adriano Palozzi ha già preannunciato che sarà presente sabato 28 aprile prossimo alla manifestazione indetta dal Comitato spontaneo “Amiamo S. Maria delle Mole” in piazza Togliatti per ribadire il No all’installazione di un’antenna telefonica nel centro urbano di S. M. Mole. “Intendo partecipare – ha dichiarato Palozzi – perché mi batto a favore della gente, nonostante le strumentalizzazioni politiche che si stanno facendo su questo argomento. Ribadisco che questa amministrazione sta dalla parte dei cittadini nella battaglia contro la proliferazione di antenne e ripetitori. Abbiamo intenzione di restare al loro fianco ed annunciamo di aver provveduto ad avviare l’iter relativo alla predisposizione del Piano per le antenne a salvaguardia della salute pubblica”. “La nostra amministrazione sta facendo sul serio – ha tenuto a precisare l’Assessore alle innovazioni tecnologiche ed alle telecomunicazioni Mauro Catenacci – Il 17 aprile scorso abbiamo fatto una ordinanza alla Società Ericsson H3G di demolizione di un’antenna posta sull’Hotel dei Consoli. Abbiamo anche chiesto alla medesima Società di soprassedere all’installazione dell’antenna su Galleria Le Mole in Via Silvio Pellico. Aspettiamo ora fiduciosi la pronuncia del Consiglio di Stato, prevista per l’8 maggio prossimo, al quale il Comune di Marino è ricorso contro il provvedimento del Tar Lazio che accoglieva in prima istanza la richiesta di sospensiva della diffida comunale già emessa contro l’H3G. Intanto già da tempo ci siamo attivati, di concerto con l’Assessore all’Urbanistica Mario Moro, incontrando i gestori di telefonia per capire quali sono le loro esigenze e cercare di confrontarle con quelle dell’amministrazione e dei cittadini. Siamo fiduciosi che i gestori capiscano quali sono le esigenze del territorio. Dal canto nostro – ha concluso l’Assessore Catenacci – esamineremo il loro piano di rete sul quale avvieremo un confronto serio. Abbiamo trovato comunque in loro disponibilità a trovare soluzioni”. Marino, 26 aprile 2007
Inviato da : Data comunicazione : 27-04-2007