Gen 232012
 
intercultura
Il corso “Promuoviamo l’itercultura” è rivolto a chi lavora con bambini ed adolescenti, vuole apprendere una metodologia pratica d’intervento (tecniche di comunicazione efficace, schede, materiale didattico, attività, giochi d’aula) per potenziare le “life skills” proprie e dei gruppi (classe; aggregazione giovanile, ludoteca, palestra, ecc), nell’ottica di promuovere il benessere, la convivenza civile, il senso di appartenenza ad una comunità multietnica. Le Life skills sono una gamma di abilità emotive, cognitive e relazionali di base che consentono alle persone di operare con competenza sia sul piano personale che sociale. Nel corso si utilizzerà una metodologia attiva, di scambio circolare, con apprendimento esperienziale del modello d’intervento, lavoro di gruppo ed in piccoli gruppi, nell’ottica del modello educativo apprendere divertendosi. ( 18 ore, 6 incontri con cadenza settimanale). Docente: Dottoressa Alessia Bernardi (Psicologa, Psicoterapeuta, specializzata in Psicologia della Salute. Per Informazioni ed Iscrizioni rivolgersi presso l’Ufficio Attività Formative via Palmiro Togliatti 1, Genzano (adiacente farmacia comunale n°1 ) nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10:00-13:00 15:30-18:30 oppure Telefonare al numero 06 9396231
Inviato da : Data comunicazione : 23-01-2012
Gen 202012
 
DibelloSmall
Con grande gioia gli amici di Marino Aperta Onlus e il Direttivo dell’associazione hanno appreso dell’importante incarico internazionale che ha assunto dall’inizio del 2012 il presidente dell’associazione Tonino Dibello. Infatti, il gen. Dibello è stato nominato dall’inizio dell’anno in corso Addetto Militare Italiano nei Paesi: Argentina Bolivia e Uruguay. In pratica, con il nuovo incarico il gen Dibello è il Responsabile delle relazioni delle Forze armate Italiane con i tre importanti stati dell’America latina. “Il Direttivo espime al nostro presidente i migliori auguri per lo svolgimento del suo importante incarico” ha dichiarato una nota emessa dall’associazione. “In questo momento storico l’Italia ha necessità di dimostrare al mondo la sua affidabilità e la sua serietà, e certamente Tonino Dibello, da tutti noi stimato e apprezzato per comportamento saggio e l’equilibrio, nonché per i valori solidaristici sempre dimostrati, saprà dare lustro al nostro Paese”. Il gen. Dibello, nel pieno rispetto dello statuto associativo, manterrà il suo ruolo di Presidente di Marino Aperta Onlus fino a fine mandato (fine 2012) essendo nell’ordinario la conduzione dell’associazione assicurata attraverso il lavoro del vicepresidente, ing. Marco Carbonelli e di tutto il Direttivo.
Inviato da : Data comunicazione : 20-01-2012
Dic 242011
 
natale 2011 B
“Con l’umiltà dei pastori mettiamoci in cammino verso il Bimbo nella stalla! Tocchiamo l’umiltà di Dio, il cuore di Dio! Allora la sua gioia toccherà noi e renderà più luminoso il mondo”. (Benedetto XVI) FERVIDI AUGURI PER UN SERENO SANTO NATALE E FELICE 2012 DALLA REDAZIONE DI MARINO APERTA ONLUS
Inviato da : Data comunicazione : 24-12-2011
Dic 112011
 
gru
Riceviamo dall’Assemblea di ADA (Argine via Divino Amore) e pubblichiamo. Obiettivo raggiunto per ADA! Grazie ad una sottoscrizione sostenuta unicamente dai cittadini, il gruppo Argine via Divino Amore, ormai noto a molti come ADA, ha coperto le spese ingenti per la presentazione del ricorso al TAR e si appresta a presentarlo nei primi giorni della prossima settimana. Circa 120 famiglie si sono autotassate con straordinaria generosità e, grazie a loro ed ai molti cittadini che si sono attivati con iniziative pubbliche, oggi sussiste la concreta speranza di fermare la speculazione programmata dalla giunta di Marino guidata da Palozzi. Anche dalla Provincia di Roma arrivano in queste ore importanti comunicazioni che confermano le argomentazioni di ADA e che esprimono un parere negativo nella “Valutazione Ambientale Strategica” relativa al tentativo edificatorio deliberato dalla maggioranza guidata da Palozzi il 3 agosto 2011. “L’assemblea di ADA tiene in modo particolare a sottolineare che il ricorso al TAR sarà firmato solo da cittadini e che i fondi raccolti derivano esclusivamente da cittadini che partecipano genuinamente senza bandiera partitica, associativa e di altro tipo. E’ in coerenza con tale caratteristica fondativa che ADA ha deciso sin dal mese di luglio 2011 e conferma ancora oggi come non siano ammessi né accettati contributi economici provenienti a nome di partiti, organizzazioni, associazioni e movimenti. Nel contempo, si conferma pubblicamente che – oltre alle positive azioni politiche, istituzionali e di ogni altra natura – le associazioni, i movimenti e le forze politiche, qualora volessero perseguire la stessa finalità di salvaguardia dell’area del Divino Amore, potranno ricorrere al TAR Lazio con una propria costituzione ‘ad adjuvandum’ nel ricorso presentato dai cittadini di ADA.” L’assemblea di ADA
Inviato da : Data comunicazione : 11-12-2011
Dic 042011
 
DopoIntervento
Come promesso alcuni cittadini di Frattocchie appartenenti all’associazione Marino Aperta Onlus, muniti di attrezzi di giardinaggio, hanno provveduto alla pulizia di un lungo tratto di marciapiede sulla via Nettunense Nuova all’altezza del km 0,7 a Marino. Il percorso ora ripulito risultava fino a sabato mattina non percorribile se non mettendo a repentaglio la propria incolumità fisica. Grande dimostrazione di efficace sussidiarietà ancorché incredibile onta per l’amministratori preposti al controllo della manutenzione della strada. Il signor Remo, anziano pensionato che come tutti i giorni ha percorso quel tratto alle 09,15, ha così commentato: “E’ una vergogna constatare che chi è preposto alla pulizia e manutenzione della strada trascuri impunito il proprio lavoro! Chi è che deve controllarli?”. L’associazione Marino Aperta Onlus aveva segnalato attraverso il suo Presidente con varie email e verbalmente da oltre due mesi la non utilizzabilità del marciapiede a causa dei rovi cresciuti nel tempo. Con circa un’ora di lavoro in un soleggiato sabato mattina, il marciapiede è stato reso finalmente percorribile dai volontari, eliminando il rischio che i cittadini da tempo correvano nel percorrere lungo la carreggiata delle auto la trafficata via dei Castelli Romani. Verso le 10,30 sono passati anche i Vigili urbani di Marino che hanno fatto i complimenti ai volontari che si adoperavano nella pulizia. E qui sorge legittima una domanda che si pone Marino Aperta Onlus: “Ma non rientra nei compiti della polizia comunale intervenire, adottando gli opportuni provvedimenti per delimitare le zone di pericolo e quindi denunciando alle autorità preposte la situazione per l’immediato provvedimento?”. A Marino sembra proprio che l’amministrazione non sia molto interessata a questi aspetti.
Inviato da : Data comunicazione : 4-12-2011
Dic 042011
 
treno
La mozione riguarda la mobilità dei pendolari, mobilità che impatta pesantemente la qualità della vita dei cittadini di Marino. Tammaro ha proposto di studiare un rilancio del trasporto su ferro progettando insieme con gli altri Comuni il raddoppio del binario nel tratto Ciampino Velletri.Questo raddoppio farebbe aumentare la frequenza dei treni e la loro puntualità.Nonostante il buon senso e l’opportunità fornita da un lavoro già avviato da diverso tempo dal Comitato per il raddoppio dei binari nel tratto Ciampino Velletri, l’Amministrazione Comunale di Marino nell’espressione dell’attuale maggioranza guidata dal sindaco Palozzi non ha ritenuto di far qualcosa per migliorare le condizioni di trasporto quasi “bestiali” vissute dai pendolari che debbono prendere il treno che proviene da Velletri per andare a Roma.
Inviato da : Data comunicazione : 4-12-2011
Nov 282011
 
PrimaDellIntervento
Nonostante una richiesta di intervento rivolta agli Amministratori del Comune di Marino al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza relative al marciapiede del primo tratto della Via Nettunense, dopo quasi due mesi la situazione di pericolo permane, anzi peggiora! In particolare, il tratto di marciapiede nelle immediate vicinanze dell’incrocio di via Nettunense Vecchia e via Nettunense Nuova, davanti al centro commerciale “La Nave” (e l’ormai squallido spazio di verde anch’esso abbandonato a se stesso nonostante le ripetute promesse elettorali) non è percorribile in quanto completamente ostruito da macchie di rovi che ormai lambiscono addirittura la sede stradale. Lo stato di abbandono interessa i marciapiedi di ambedue i lati della carreggiata. “La situazione è insostenibile” si sfoga Remo, un anziano signore che quotidianamente percorre a piedi il tratto della Nettunense che porta al Centro Commerciale La Nave “sono costretto ad attraversare due volte la Nettunenense da una parte all’altra per evitare quel tratto di marciapiedi; altrimenti, per superarlo mi devo portare completamente sulla sede stradale con grande rischio di essere investito dai mezzi che in quel tratto si pongono anche i doppia fila”. Al riguardo, rappresentando l’esigenza di un gruppo di cittadini, il presidente di Marino Aperta Onlus Tonino Dibello, mediante mail inviata l’8 ottobre scorso, ha interessato i principali responsabili dell’amministrazione comunale di Marino, senza alcuna ombra di risposta! “A questo punto, se nessuno sarà intervenuto entro una settimana,” commenta Tonino Dibello “come privati cittadini ci tuteleremo autonomamente e per questo ci diamo appuntamento (muniti di idonee attrezzature) per sabato 3 dicembre alle ore 9,00 per ripulire la sede del marciapiede e renderla finalmente percorribile”.
Inviato da : Data comunicazione : 28-11-2011