Feb 062017
 
IMG-20170205-WA0027

Sono circa 600 le persone che si sono  presentate in tre repliche e una prova generale aperta nel fine settimana del 4 e 5 febbraio scorso all’Auditorium Mons. Grassi di Marino per assistere al Musical proposto dalla Caritas Città di Marino e prodotto dall’associazione Marino Aperta Onlus. Oltre 40 tra giovani attori e coro sul palco per il Musical “Giuseppe e i suoi fratelli”, con la big band di Marino Aperta Onlus di 22 valenti musicisti in gran parte della pianura di Marino. Gli attori hanno per circa 90 minuti fatto palpitare gli spettatori con una storia importante, quella del Giuseppe biblico, tra emozionati brani musicali alternati a simpatiche situazioni comiche che hanno consentito di rendere accessibile anche ai bambini più piccoli una storia complessa che parla di tradimento, invidia, gelosia ma anche di speranza, tenacia e perdono.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla Caritas Città di Marino nel saluto rivolto da Maria Grazia Frezza per l’ultima replica di domenica pomeriggio, per la collaborazione avviata con Marino Aperta Onlus, complimentandosi per l’energia e la grande passione che è emersa nella rappresentazione teatrale che ha visto coinvolti tanti bambini e giovani.

Siamo molto soddisfatti” ha dichiarato il presidente di Marino Aperta Marco Carbonelli “dei quattro spettacoli a Marino e continueremo anche nel futuro a proporre con la nostra associazione attività che coinvolgano i bambini e i giovani mettendoli in condizione di poter far valere le proprie capacità artistiche, integrando anche i ragazzi in difficoltà, in una grande comunità che comprende anche gli adulti dell’associazione“.

DSC_0191

DSC_0141 (2)

DSC_0094

DSC_0075

DSC_0073

DSC_0026 (2)

DSC_0064 (2)

DSC_0066 (2)

Feb 022017
 
GruppoGEISFsmall

Grande attesa per il musical ‘Giuseppe e i suoi fratelli’ che si replica nel prossimo fine settimana del 4 e 5 febbraio a Marino presso l’auditorium Mons. Grassi di Marino.

Ospitato dalla Caritas Città di Marino e prodotto da Marino Aperta Onlus, il musical, interpretato da ragazzi di Frattocchie e Santa Maria delle Mole, mette in scena la storia del Giuseppe biblico. Oltre 500 le prenotazioni a tre giorni dalla prima.

Uno dei punti di forza del Musical, oltre alla presenza dei  giovanissimi attori guidati dalla regista Armida Marcioni, è nella Big Band di Marino Aperta Onlus, una orchestra giovanile di 20 elementi che, dal vivo, eseguirà gli 11 brani musicali interpretati e cantati dai giovani attori assieme al Coro del Fiore Blu composto anche da bambini e adulti. Gli originali arrangiamenti del Direttore della band, il venticinquenne jazzista marinese Stefano Carbonelli, si muoveranno tra il pop e il rock, con passaggi anche arditi nel blues e nel jazz, fino alla musica contemporanea.

Giovanissimo ed di grande talento anche il corpo di ballo, con giovani ragazzi e ragazze che studiano all’Accademia e nei Licei coreutici.

Ancora pochi posti disponibili per la domenica 5 febbraio mattina alle ore 11 e il sabato 4 febbraio alle ore 16 e 19,15.

Per prenotare inviare una mail a marinoaperta@yahoo.it o telefonare al 3288321723.

L’ingresso è libero ma la prenotazione è obbligatoria.

Dic 242016
 
img-20161223-wa0006

Dopo il successo di pubblico del concerto di Natale e dei saggi di musica del 17 dicembre presso l’aula magna della Primo Levi, il secondo appuntamento di Marino Aperta Onlus per gli eventi natalizi è stato il tradizionale Concerto di Solidarietà presso la casa di cura Villa Nina, del 21 dicembre scorso a Frattocchie.

Con la partecipazione dei bambini, dei ragazzi e delle famiglie dell’Associazione, gli anziani hanno potuto vivere un momento di spensieratezza e serenità.

Con orgoglio proponiamo da molti anni questo concerto di solidarietà tra gli anziani e gli ammalati” ha dichiarato il presidente dell’associazione Marco Carbonelli “ riscontrando sempre il loro interesse e la loro attesa per l’evento. La presenza di bambini e giovani è motivo di gioia in un ambiente in cui, a causa dell’età e delle malattie, prevale spesso il dolore. Un ringraziamento a tutte le famiglie che ci seguono nelle attività proposte con entusiasmo e  costanza“.

Il Concerto a Villa Nina” ha dichiarato Armida Marcioni, Vicepresidente di Marino Aperta Onlus “costituisce un motivo di profonda riflessione per tutti noi, in particolare per i nostri ragazzi, un evento in cui si respira la misericordia e la pace che il Natale cristiano annunciano“.

img-20161223-wa0007

Concerto di solidarietà 2017 a Villa Nina, 21 dicembre 2016

 

20161217_164047

Concerto di Natale 2017, 17 dicembre Aula Magna Primo Levi

 

 

 

Dic 012016
 
protezione_civile

Un passo decisivo per la tutela dei cittadini e la salvaguardia del territorio.

Il Consiglio Comunale di ieri ha segnato una svolta importante per la tutela della salute e sicurezza dei cittadini di Marino: è stato finalmente approvato il Piano di Emergenza Comunale (PEC) partecipato. Il Piano ha identificato i rischi di calamità (dal terremoto al dissesto idrogeologico, dall’incidente aereo alla fuga di gas tossici) per ciascuna zona del territorio comunale, definendo le aree di attesa dove riparare la popolazione e le aree di ammassamento dove far convergere i soccorsi.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Carlo Colizza che ha tenuto a sottolineare che  da anni il Comune doveva provvedere a questo documento fondamentale realizzato in pochi mesi e, soprattutto,  con i cittadini.

Si ricorda che il Piano di Emergenza Comunale è obbligatorio per legge dal 2012.

Purtroppo, l’intensa cementificazione ha sottratto spazi fondamentali per la tutela dei cittadini: il PEC riesce a garantire spazi adeguati di soccorso soltanto al 65% della popolazione. Ma la decisione di ieri innalza un ulteriore argine contro la speculazione edilizia, perché pone la necessità di rispettare le aree verdi, anche per la tutela della salute dei cittadini in caso di emergenza.

Un’altra grande novità è stato il pieno coinvolgimento di associazioni, comitati e cittadini, coordinate dal delegato del Sindaco, Consigliere Antonio Dibello, insieme a Marino Aperta Onlus e al Gruppo Monsignor Grassi. Un lavoro certosino di analisi del territorio e delle esigenze dei cittadini che è durato sei settimane.

Entro fine anno, il PEC verrà presentato alla Regione Lazio, in modo da poter accedere ai finanziamenti necessari per l’attuazione del Piano di Emergenza.

Nov 172016
 
colizzaCorrado

Il 22 novembre 2016 alle ore 17: 15 – presso la Sala Lepanto di piazza Lepanto n. 5, l’associazione Gruppo di Presenza Mons. Grassi, in collaborazione con Marino Aperta Onlus, organizza un nuovo convegno sul problema del Radon da titolo

La radioattività naturale e la sua incidenza sulla salute umana –  Un esempio concreto per la riduzione del rischio a livello locale – quali, le iniziative della sanita’ regionale e della nostra azienda sanitaria?”.

Sono stati invitati sia il Dipartimento di Prevenzione della Roma ASL H sia le Direzioni regionali alla “Sanità” e all’Ambiente.

Il programma del convegno è il seguente:
Il Radon, gas radioattivo ubiquitario e vulcanico, sotto i profili:
a) presenza, normativa, misurazione in ambienti chiusi, concentrazione in  ambienti di lavoro o di civile abitazione, gli effetti
Relatrice: arch. ROSARIA IPPOLITO – ti.1amorinu@otiloppi.airasor
b) intervento di bonifica, il caso di Palazzo Colonna
Relatrice: ing. ALESSANDRA ZONFA – Studio CMI progetti srl

I lavori sono moderati dall’ingegner Corrado Colizza, portavoce dell’associazione Mons. Grassi.
Per informazioni: ti.oohay@ggmazneserpoppurg ti.liamlagel@azziloc.odarroc 3479026427

Nov 072016
 
dsc_2223

Anche Giovedì 3 novembre si è registrata una grande e attenta partecipazione di cittadini nella Sala Consiliare di Palazzo Colonna quando si è affrontato il tema delle “procedure operative negli scenari di rischio locali”.

Con il coordinamento delle associazioni Marino Aperta Onlus e Gruppo di Presenza Mons. Grassi, durante il quinto incontro con gli Enti, gli Uffici Comunali, le Associazioni, i Comitati di Quartiere e i cittadini che si sono coinvolti per fornire il proprio contributo nella redazione partecipata del Piano di Emergenza Comunale di Marino, sono stati illustrati i vari stati di allarme e i responsabili deputati alla dichiarazione dei rispettivi livelli di allarme. Ormai la redazione del Piano è prossima al completamento e sarà possibile presentare il PEC alle autorità comunali per il successivo iter di approvazione da parte del Consiglio Comunale. I responsabili della redazione raccomandano di presentare le schede di competenza entro e non oltre il prossimo Mercoledì 9 novembre al fine di consentire di inserirle nel piano. Ciò vale soprattutto per quelle Associazioni che, comunque, vorrebbero essere inserite al fine di assicurare  il proprio contributo in caso di emergenza.

L’Amministrazione comunale rinnova, quindi, l’invito alla cittadinanza per Giovedì 10 novembre in Castelluccia, nella sede di Gnosis Cooperativa Sociale Onlus, via Boville n.1. In quella sede sarà presentata una prima bozza del PEC e saranno discussi gli ultimi aspetti relativi alla redazione finale del Piano. La partecipazione è, come sempre, aperta a tutti e da intendersi a titolo gratuito.

Tutte le informazioni tecniche e i contenuti formativi affrontati nei primi quattro incontri sul PEC sono scaricabili dal sito www.protezionecivilemarino.wordpress.com.

Nov 072016
 
img-20161105-wa0002

Il 17 ottobre scorso, alla presenza delle autorità del comune di Marino e con la benedizione di don Bruno Meneghini Presidente onorario dell’associazione, è stata riavviata con una festa l’attività del Centro Aggregativo Giovanile (CAG) proposto da Marino Aperta Onlus a Frattocchie nei nuovi locali della scuola Anna Frank a via Cardinal Pizzardo 5. Il progetto CAG, presente nel Piano dell’Offerta Formativa dell’I. C. Levi di Frattocchie, festeggia il suo dodicesimo anno mantenendo intatta la freschezza della sua proposta: contrasto del disagio giovanile adolescenziale con l’integrazione, la socializzazione e le regole condivise, il supporto scolastico ai ragazzi in difficoltà, il gioco e la cultura, con la musica e il teatro.

Per quest’ultimo punto, sono state avviate il 5 novembre nei nuovi locali anche le attività del Coro del Fiore Blu, del gruppo teatrale giovanile, che si cimenterà nella riedizione invernale del musical ‘Giuseppe e i suoi fratelli’, e i corsi di musica pop, chitarra e tastiera, da sempre proposti ai bambini e i ragazzi da Marino Aperta.

Siamo felici” ha dichiarato Armida Marcioni, vicepresidente di Marino Aperta Onlus e responsabile delle attività teatrali “di registrare tanto entusiasmo e presenza per le nostre attività di volontariato per i giovani. La sala piena di ragazzi e il campo di calcetto attivo dell’Anna Frank sono il segno migliore del successo anche quest’anno dell’iniziativa“.

“Per la cultura” precisa Marco Carbonelli presidente di Marino Aperta Onlus “puntiamo ancora una volta su musica e teatro, integrando nel gruppo bambini, adolescenti, ragazzi e le famiglie di appartenenza, creando una comunità solidale e impegnata per il supporto reciproco. Ringrazio ancora una volta don Bruno Meneghini, figura di riferimento per la nostra comunità, per la sua presenza fattiva e per l’attenzione reale al prossimo, in particolare, ai giovani del territorio, non di rado abbandonati a loro stessi.”

cag2016
a-cag

Ott 192016
 
Risk Blocks

Con oltre 30 realtà associative e molti cittadini coinvolti il PEC partecipato si appresta ad arrivare al terzo incontro, giovedì 20 ottobre 2016, ore 18-20, a Palazzo Colonna Sala Consigliare.

Dopo aver visto analizzare con l’aiuto delle associazioni del coordinamento ViviMarino, Marino Aperta Onlus e il Gruppo di Presenza Mons. Grassi, sia l’organizzazione di protezione civile sia il metodo Augustus, il prossimo incontro sarà  dedicato ad analizzare il tema del rischio e ad verificare lo stato dei lavori a due settimane dal lancio dell’iniziativa.

Il Sindaco Carlo Colizza e il consigliere delegato Antonio  Dibello, che hanno fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa, invitano le associazioni e i cittadini a continuare il percorso partecipato che dovrebbe portare ad una prima bozza di PEC per la fine del mese di novembre 2016.

Per maggiori informazioni visitare il sito web www.protezionecivilemarino.wordpress.com .

 

Ott 062016
 
protezione_civile
Cari amici di Marino Aperta Onlus,
da oggi parte a Marino un programma di sei incontri settimanali di formazione e coordinamento tra Amministrazione comunale, associazioni (di qualsiasi natura), comitati ed enti/istituzioni locali per la redazione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile.Oggi 6 ottobre, dalle 18 alle 20, primo incontro a Palazzo Colonna. Poi, ogni altro successivo giovedi’, incontri alternati tra la pianura (Marino Appia Antica) e la collina (Marino Centro) fino a metà novembre 2016.

In particolare l’invito e’ rivolto alle associazioni/comitati di quartiere e cittadini anche singoli che vogliono dare un contributo alla redazione del Piano.

La nostra associazione Marino Aperta Onlus si è fatta promotrice di un supporto professionale e gratuito alla redazione del Piano di Emergenza Comunale, assieme alle circa 30 associazione del Coordinamento Vivi Marino a cui aderiamo. E’ un argomento che di principio interessa tutti e che ci aiuta a salvare la nostra gente, i nostri ragazzi e i nostri anziani del territorio in caso di calamità.

Il corso di formazione previsto negli incontri sarà assicurato da Marino Aperta Onlus e dall’Associazione Mons. Grassi di Marino.
Chi può, per il bene di tutti, si coinvolga.
Un saluto a tutti voi,

Marco Carbonelli
Presidente di Marino Aperta Onlus
Armida Marcioni
Vice Presidente di Marino Aperta Onlus

Ott 042016
 
jazzblues16

Si chiude con un ottimo successo la rassegna musicale Jazz & Blues jam session organizzata da Marino Aperta Onlus nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 ottobre in occasione della 92^ sagra dell’uva.

Siamo risusciti a proporre un programma davvero importante” ha dichiarato Armida Marcioni VicePresidente dell’Associazione e presentatrice della rassegna “coinvolgendo artisti di fama nazionale e di esperienza anche internazionale. Un tipo di musica complesso e in certi casi d’avanguardia che ha comunque trovato pubblico interessato e generale consenso dei presenti. Un grazie particolare va al direttore artistico della rassegna, il Maestro Stefano Carbonelli, che si è contraddistinto oltre che come eclettico musicista anche come selezionatore di proposte musicali di spessore.

Ecco l’elenco dei gruppi che hanno partecipato alla due giorni musicale di Marino Aperta Onlus.

Gruppi per  Jazz & Blues jam session 2016

Programma

1 ottobre 2016

19:00 STEFANO CARBONELLI 4tet (Quartet)

  • Daniele Tittarelli – Sassofono
  • Stefano Carbonelli – Chitarra
  • Francesco Ponticelli – Basso
  • Riccardo Gambatesa – Batteria

20:30 “F.T.M.P “Fox Thunder And Majestic Parrot

  • Alessandro Ciattaglia (voce)
  • Marco Savioli (chitarra e voce)
  • Martino Carletti (basso)
  • Giovanni Melaranci (batteria)

21,30 Apertura Jam session, aperta a musicisti jazz di livello medio-alto

2 ottobre 2016

18:00 Arianna Scarpa

Arianna Scarpa – voce e chitarra

18:30  SPM VILLAGORDIANI FOR SIX

  • Federica Puzzone: batteria
  • Simone Perissutti: basso
  • Francesco Sangiovanni: chitarra
  • Virginia Protano: chitarra
  • Maria Elda Carbone: pianoforte
  • Michela Morganti: voce

19:30 ANDYMUSIC

  • Manlio Maresca – chitarra
  • Giulio Scarpato – Basso
  • Enrico Morello – batteria

21,15 Apertura Jam session, aperta a musicisti jazz di livello medio-alto