Apr 172010
 
ImmSmall
Allegato : ConcorsoSuFumoFinaleDisegni.pdf
Marino Aperta Onlus ha presentato i disegni vincitori del Concorso di Idee “Convincimi a non fumare” che si è svolto attraverso i Comitati Quartiere Giovani in tutte le scuole medie di Marino coinvolgendo oltre 1000 ragazzi adolescenti. Ogni scuola ha scelto, votando tra moltissimi disegni e slogan proposti, il disegno che meglio rappresenta uno stimolo a non iniziare a fumare o a smettere se si è già iniziato. “Anche stavolta” dichiara Marco Carbonelli per il direttivo di Marino Aperta “i ragazzi ci hanno sorpreso per il loro entusiasmo e la loro creatività. I disegni presentati sono stati più di cento, con tutte le classi delle scuole medie che hanno approfondito anche attraverso l’espressione artistica il tema del tabagismo e il rischio indotto dal fumo”. “L’efficacia educativa del Progetto Comitato Quartiere Giovani” ha concluso Domenico Brancato, uno dei coordinatori dell’iniziativa “anche su questo tema è stata elevatissima, grazie soprattutto agli interventi estremamente stimolanti fatti nelle scuole dal Dott. Lanzetta e dalla dott.ssa Mazzilli dell’Istituto INI”. Tutti i disegni vincitori sono scaricabili dal link in alto su questa pagina.
Inviato da : Data comunicazione : 17-04-2010
Mar 242010
 
CGC-DPC
Ancora una iniziativa del Comitato Quartiere Giovani che ha riscosso grande successo tra i ragazzi di Marino. Sotto la guida dell’associazione Marino Aperta Onlus, una delegazione di circa 70 ragazzi dell’Istituto Comprensivo A. Vivaldi di Santa Maria delle Mole ha visitato il 24 marzo scorso le sale di gestione delle emergenze nazionali della Protezione Civile nazionale a Roma. I ragazzi del Comitato di Quartiere Giovani, guidati dalle loro insegnati e dall’ing. Marco Carbonelli, coordinatore del progetto per le scuole di Marino, sono stati accolti dalla dott.ssa Rita Sicoli e dal dott. Giovanni Cammarone del Dipartimento. L’incontro, durato tutta la mattinata, ha visto prima i ragazzi impegnati nell’auditoriun per una presentazione dell’organizzazione della Protezione Civile e dei principali rischi del nostro Paese. “I ragazzi” ha dichiarato Marco Carbonelli di Marino Aperta Onlus “hanno seguito con grande attenzione e partecipazione la lezione svolta dai funzionari della Protezione Civile, mostrando particolare conoscenza dei principali rischi che affliggono il nostro Paese, anche grazie alle precedenti lezioni tenute nelle loro scuole durante gli incontri del Comitato Quartiere Giovani”. Dopo la lezione i ragazzi hanno visitato la Sala Situazione Italia, il cuore pulsante della gestione delle emergenze del Dipartimento, conoscendo i luoghi in cui le istituzioni e il Presidente del Consiglio prendono le decisioni fondamentali durante la gestione delle emergenze, attraverso le riunioni del Comitato Operativo. Inoltre i ragazzi hanno anche potuto vistare le sale di gestione degli interventi aerei e marittimi. I giovani, entusiasti, sono ripartiti alla fine della mattinata con un attestato personale rilasciato dal Dipartimento, uno zainetto e del materiale informativo sulla Protezione Civile. Prossimo appuntamento al Dipartimento della Protezione Civile l’8 aprile per l’Istituto Comprensivo Carissimi.
Inviato da : Data comunicazione : 24-03-2010
Feb 262010
 
scuolaAlunni
Nuovo importante successo del progetto Comitato di Quartiere Giovani di Marino sul tema del rischio sismico. Il progetto coordinato anche quest’anno da Marino Aperta Onlus per tutte le scuole medie di Marino, ha coinvolto nel mese di febbraio quasi 300 adolescenti del territorio in incontri sul tema“ Il terremoto, cosa sai, come ti comporti”. Le lezioni, tenute nelle scuole da un funzionario della Protezione Civile che ha partecipato all’emergenza per il terremoto dell’Aquila, ha condotto i ragazzi con l’ausilio di video, di immagini e di un questionario a conoscere gli aspetti tecnici del terremoto oltre che a svelare utili comportamenti da tenere prima, durante e dopo l’evento sismico. “L’incontro sul rischio sismico” ha dichiarato Domenico Brancato per Marino Aperta Onlus “ ha consentito ai ragazzi di comprendere come si debba imparare a convivere con questo fenomeno, specialmente nelle zone come la nostra che appartengono alle aree a rischio medio, così come individuato dalla Protezione Civile”. “La partecipazione dei ragazzi” ha concluso Marco Carbonelli, coordinatore del progetto “è stata molto interessata, hanno posto molte domande e hanno chiesto di poter visitare la Sala Situazione Italia, sala da cui la Protezione Civile Nazionale gestisce tutte le emergenze più importanti. Per questo nel mese di aprile organizzeremo per le scuole una visita alla Protezione Civile di Roma, nel suo centro di gestione delle crisi”. Unico neo l’assenza dell’amministrazione di Marino che pur se invitata agli incontri per presentare alcuni aspetti dei piani di emergenza comunale per il rischio sismico, piani imposti dalla legge sin dal 1992, ha mancato nell’informare i ragazzi sulle zone di sfollamento, di ammassamento dei volontari e dei comportamenti locali previsti in caso di evento sismico.
Inviato da : Data comunicazione : 26-02-2010