Mar 222015
 
DibelloSmall

Con la prestigiosa presenza del prof. Paolo Carlotti dell’Università Salesiana di Roma sul tema dell’ecologia umana e salvaguardia del creato, si chiude a Frattocchie martedì 24 marzo (ore 19 presso il Teatro Parrocchiale a via C. Pizzardo 3) Politeia 2015, la scuola di formazione proposta annualmente da Marino Aperta Onlus. Il tema affrontato nel ciclo di incontri proposto è stato quello della Salvaguardia del creato e cittadinanza responsabile.

La crescente attenzione della Chiesa per i problemi ambientali” ha dichiarato Tonino Dibello, Presidente di Marino Aperta Onlus “è documentata dalle sempre più numerose iniziative con cui le comunità cristiane puntano a mettersi in rete tra di loro e con la società civile, per individuare una comune responsabilità.
Durante i precedenti incontri abbiamo visto le varie modalità di formare la nostra coscienza per il rispetto della natura. Riteniamo molto importante questo tipo di incontri rivolto a tutti senza restrizione di età: pertanto, invitiamo a partecipare anche con tutta la famiglia perché tutti possano concorrere responsabilmente alla salvaguardia del Creato.
Responsabilità che spinge a riflettere, a interrogarsi, a coinvolgere tutti coloro che possono fare molto perché il creato venga rispettato, salvaguardato, custodito per chi verrà dopo di noi.
Come Presidente dell’Associazione Marino Aperta Onlus invito ancora una volta tutti ad approfittare di questi momenti culturali che è possibile organizzare presso la Parrocchia San Giuseppe di Frattocchie.”

Mar 132015
 
DibelloSmall

“Siamo ormai al terzo incontro del ciclo di conferenze organizzate da Marino Aperta nell’ambito della Scuola di Formazione Politeia” ha dichiarato il presidente di Marino Aperta Onlus Tonino Dibello.

“Il prof. Domenico Brancato, da sempre particolarmente impegnato in attività di sensibilizzazione finalizzate al rispetto dell’Ambiente, ci presenterà lunedì 16 marzo il tema  relativo al consumo intelligente, dal cibo all’acqua, dall’energia ai rifiuti, per vivere meglio.

Con la competenza e la passione che lo distingue , il prof. Brancato ci porterà a riflettere su quei comportamenti che ci possano portare a decisioni finalizzate al conseguimento di un sistema di vita più confacente a sani principi di morigeratezza,  con risvolti sulla vivibilità del territorio.”

“Quale Presidente di Marino Aperta” conclude  Dibello nella sua nota “rivolgo ancora una volta il mio caloroso invito ad approfittare di questi incontri per approcciarsi a una tematica che ci coinvolge  tutti in prima persona. Conoscere per capire e per agire consapevolmente. Non possiamo più vivere in questo mondo pensando che il nostro comportamento non incida sulle condizioni generali ambientali!”

L’incontro, con partecipazione gratuita, si terrà lunedì 16 marzo dalle 19,00 alle 20,30 presso il teatro della Parrocchia di Frattocchie, via Cardinal Pizzardo 3. L’invito a partecipare è rivolto da Marino Aperta Onlus  a tutte le classi di età, e, in particolare, alle famiglie del territorio.

 

Mar 052015
 
conferenza

Politeia, la scuola di formazione socio-politica organizzata per il nono anno consecutivo da Marino Aperta Onlus, continua il suo approfondimento sul tema della Salvaguardia del Creato e cittadinanza responsabile con un nuovo incontro programmato per il 9 marzo alle ore 19 presso il Teatro parrocchiale di Frattocchie, via Cardinal Pizzardo 3, sul tema dei Gruppi di Acquisto Solidale.

La scorsa settimana nel primo approfondimento“ ha dichiarato il presidente di Marino Aperta Onlus Tonino Dibello “abbiamo potuto assistere all’intervento del Parroco di Frattocchie Don Felipe Gil sul tema della “Spiritualità del creato e responsabilità per l’ambiente” e all’intervento del dott. Gabriele Mandolesi dell’ Associazione Economia e Felicità, con il tema “La leva del consumo critico per cambiare il mondo”. Nel prossimo incontro del 9 marzo è previsto un taglio eminentemente pratico e radicato sul nostro territorio: alcuni nostri concittadini che già usufruiscono dei Gruppi di Acquisto Solidale – GAS – ci presenteranno le finalità che li hanno spinti in questa scelta.

Nell’evidenziare la bontà del tema scelto per questo ciclo di conferenze dedicato alla salvaguardia del creato e alla cittadinanza responsabile, il presidente Dibello ha evidenziato le numerose iniziative previste nel 2015 sul tema della salvaguardia del pianeta, sia con la prossima Expo 2015 di Milano “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, sia con il documento ecclesiale “Terra e cibo” pubblicato nello scorso mese di febbraio sia con la imminente Enciclica papale sullo stesso argomento.

Invito tutti ad approfittare di questi momenti culturali” ha concluso il presidente Dibello “che sono aperti a tutte le fasce d’età presso la parrocchia San Giuseppe di Frattocchie”.

Feb 272015
 
DivAmoreMarino

Primo incontro a Frattocchie il 2 marzo alle 19 sul tema del ‘Consumo critico per cambiare il mondo’. Marino Aperta Onlus, associazione di volontariato che opera sul territori di Marino, ha annunciato l’avvio per il nono anno consecutivo della scuola di formazione socio-politica “POLITEIA”,  che si svolgerà come di consueto presso la Parrocchia San Giuseppe Sposo in via Cardinal Pizzardo n° 3 a Frattocchie a partire da lunedì 2 marzo alle ore 19.

Abbiamo scelto quest’anno” ha dichiarato il presidente dell’Associazione Tonino Dibello” un tema impegnativo e a cui la il mondo Cristiano è molto sensibile: la salvaguardia del creato.”

Con l’avvio del ciclo di conferenze  dal titolo Salvaguardia del Creato e cittadinanza responsabile” ha continuato il presidente Dibello “si vuole sensibilizzare la comunità di Marino e anche dei Castelli romani su una tematica che l’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Albano sta sviluppando sul territorio. Anche la Chiesa, in vista della Expo 2015 che si terrà a Milano a partire dal 1  maggio, ha presentato proprio il 24 febbraio scorso il documento ‘Terra e cibo’ mediante il quale si ribadisce che l’uso delle risorse naturali è  inscindibilmente connesso con l’esigenza dell’equità, della giustizia e della lotta alla povertà”.

Con questo ciclo di conferenze e presentazioni di ”Politeia”, Marino Aperta si propone di sviluppare la tematica  proponendo delle riflessioni del mondo accademico e approfondendo  dei comportamenti pratici già adottati da alcuni gruppi di cittadini del territorio dei Castelli romani.

“Con la speranza di poter contare su un’ampia partecipazione nei  prossimi quattro lunedì a Frattocchie presso il teatro della Parrocchia San Giuseppe in via Cardinal Pizzardo, invitiamo tutti, dai giovani ai meno giovani, il 2 marzo prossimo per il primo approfondimento dedicato al tema del consumo critico per cambiare il mondo, con il dott. Gabriele Mandolesi dell’Associazione Economia e Felicità. L’incontro sarà introdotto da don Felipe Gil, parroco a Frattocchie, con una riflessione sul pensiero sociale della Chiesa.”

Il calendario degli incontri di Politeia 2015 è il seguente. SCARICA ->Volantino Politeia 2015-V6

Politeia15

Gen 302015
 
classeScuola

Previsti nei prossimi mesi nuovi incontri sull’uso intelligente delle risorse del pianeta.

Il 29 gennaio scorso presso l’Istituto Comprensivo P. Levi di Frattocchie, i ragazzi del Comitato Quartiere Giovani hanno incontrato l’ing. Corrado Colizza per un approfondimento sul tema dello sviluppo sostenibile.

Gli argomenti toccati hanno riguardato sia i principi generali di utilizzo delle risorse sia esempi pratici su come comportarsi per consentire al nostro pianeta di poter garantire la vita e uno sviluppo adeguato anche per le future generazioni. Il Progetto Comitato Quartiere Giovani è coordinato da circa 15 anni da Marino Aperta Onlus attraverso i suoi volontari.

I ragazzi del Comitato hanno seguito con grande attenzione gli approfondimenti dell’ing. Colizza” ha dichiarato Marco Carbonelli Vicepresidente di Marino Aperta Onlus e coordinatore del progetto Comitato Quartiere Giovani nelle scuole di pianura di Marino “ponendo anche domande su aspetti pratici a riguardo della sostenibilità. Nei prossimi incontri alla Primo Levi affronteremo ancora il tema delle risorse, dalla terra al cibo, dall’elettricità ai carburanti, al fine di completare con l’aiuto del prof. Domenico Brancato, autore di un libro su questi argomenti, l’approfondimento avviato”.

Gen 192015
 
classe

Nuovo appuntamento dell’Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole con il Comitato Quartiere Giovani. Il progetto, organizzato anche quest’anno da Marino Aperta Onlus in collaborazione con le scuole della pianura di Marino, prevede un momento di discussione, scambio e riflessione sul tema della  salute attraverso dei corretti stili di vita. L’incontro dei ragazzi del Comitato su questo tema si svolgerà presso la Scuola Vivaldi il 22 gennaio dalle ore 10 alle 12.

“Partecipa all’iniziativa un ricercatore dell’AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro” ha dichiarato Marco Carbonelli vicepresidente di Marino Aperta Onlus. “Grazie all’AIRC e alla sua iniziativa nelle scuole avremo l’opportunità di far conoscere ai ragazzi e ai docenti un ricercatore attivo nella lotta contro il cancro. Potremo conoscere in modo diretto la sua esperienza professionale e personale di vita, con l’obiettivo di avvicinare i giovani alle scienze ed offrire un momento di discussione, scambio e riflessione su argomenti quali la salute e il benessere, i corretti stili di vita, la sana alimentazione, i danni del fumo, affrontando in maniera critica e approfondita  il tema della prevenzione del cancro.”

 

Infine, venerdì 30 gennaio tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole saranno impegnate nell’evento “Le arance della salute”, manifestazione promossa dall’AIRC per sostenere la ricerca contro il cancro.

 

Gen 012015
 
RobertoBarcaroli

Nonostante le proteste dei cittadini nel 2014 aumentano ancora voli e passeggeri nell’aeroporto di Ciampino.

Cittadini e amministrazioni comunali di Ciampino e Marino avviano un tavolo permanente per riportare nella legalitá le attivita’ dell’aeroporto.
Anche l’Europa esamina la crescita dell’aeroporto per verificare il rispetto delle norme UE. Mentre alcuni parlamentari della stessa maggioranza di governo interrogano i ministri competenti sulla sua compatibilità con la salute dei cittadini e dell’ambientale.

Nel 2014 ancora in aumento voli e numero di passeggeri nell’aeroporto di Ciampino. L’ulteriore aumento, che non tiene conto delle norme ambientali e della tutela della salute dei cittadini, è stato annunciato da AdR e trova conferma nei dati Assaeroporti del novembre 2014.
Intanto Cittadini e Amministrazioni Comunali di Ciampino e Marino si sono incontrati il 16 dicembre per avviare un tavolo permanente a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente.
Prendiamo atto con grande soddisfazione della rinnovata disponibilità dei sindaci di Ciampino e Marino a riavviare una collaborazione con il Comitato CRIAAC e i cittadini che dal 2005 conducono un’impegnativa battaglia per il ritorno della legalità nell’aeroporto di Ciampino.
“L’aver accolto la nostra proposta di incontri mensili e l’impegno ad affrontare con serietà il problema dell’aeroporto di Ciampino” ha dichiarato Roberto Barcaroli a nome del Comitato CRIAAC “costituisce la necessaria premessa per un percorso comune che veda, in modo rapido e concreto, affrontato e risolto il nodo dell’illegalità dell’aeroporto di Ciampino. Il primo problema da affrontare è quello della tutela della salute. I danni prodotti alla salute pubblica dei cittadini di Marino, Ciampino e VII municipio di Roma sono misurabili nei dati che le ASL, in particolare la RMH, devono aver rilevato sulle malattie tumorali e l’uso di farmaci antitumorali per le diverse fasce di età negli ultimi 15 anni. Così come quelli sulle patologie cardiocircolatorie. I cittadini hanno il diritto di conoscere questi dati come anche i danni sui bambini legati ai disturbi specifici di apprendimento, già certificati dallo studio epidemiologico SAMBA, condotto da Asl e Dipartimento Epidemiologico Regionale ma colpevolmente dimenticati dalle istituzioni. Il Comitato chiede da circa 10 anni la riduzione dei voli, che oggi superano anche i 200 movimenti al giorno, riportandoli a quelli che ARPA Lazio ha indicato nel 2009 come sostenibili, cioè circa 60 movimenti giornalieri. Pensare di dimenticare il passato e riavviare ora delle misure come suggerisce Enac è semplicemente ridicolo, si agisca subito alla luce dei molteplici dati raccolti negli anni e si riducano immediatamente i voli.
L’azione del Comitato dei cittadini continuerà nel 2015 con la massima determinazione e incisività, proseguendo la pressione sulle istituzioni. Dopo il positivo coinvolgimento dell’Europa nel 2014 a seguito di un nostro esposto, continueremo a livello europeo con altre iniziative, a partire già da gennaio. Anche dall’interno della stessa maggioranza di governo vengono voci di dissenso sulla gestione di questo aeroporto, testimoniate dalla interrogazione parlamentare n. 4/07250 ai ministri di Trasporti e Ambiente, depositata a dicembre alla Camera dai parlamentari PD Braga, Realacci, Bonaccorsi e altri. I cittadini si aspettano che le istituzioni nazionali affrontino subito e seriamente il problema dell’aeroporto di Ciampino riducendone i voli, riportandolo alla legalità e ripristinando un rapporto sostenibile tra l’aeroporto e le città che lo circondano, come era nel 2001, prima dell’irresponsabile avvio del massiccio traffico aereo di linea in un aeroporto che non può sostenerlo.”

Dic 192014
 
PCoroFBII-6-13

Con il Concerto di Solidarietà a Villa Nina che si è tenuto il 19 dicembre nella Casa di cura di Frattocchie, Marino Aperta Onlus chiude un intenso anno di attività di volontariato sul territorio di Marino.

Il Concerto ha visto una ventina di bambini del Piccolo Coro del Fiore Blu diretto da Maria Giovanna Ruffini e Marco Carbonelli regalare agli anziani malati ospitati nella casa di Cura un momento di serenità. Questa iniziativa, proposta da molti anni dall’associazione, ha anche lo scopo di educare i bambini ai valori della solidarietà e dell’attenzione per i più sfortunati, in questo caso gli ammalati della Casa di cura.

Molteplici anche quest’anno” ha dichiarato il Gen. Tonino Dibello Presidente di Marino Aperta Onlus “sono state le attività di Marino Aperta Onlus sul territorio. Il supporto fornito per l’intero anno al Centro Aggregativo Giovanile di Frattocchie, la scuola di formazione Politeia nella primavera 2014, il Comitato Quartiere Giovani nelle scuole Levi e Vivaldi, il Corso di Italiano per stranieri, tante iniziative ed eventi con i giovani e i bambini attraverso il canto e la musica, rappresentano il segno di un volontariato impegnato e presente su un territorio complesso come quello marinese. A tutti coloro che con altruismo e generosità si sono prodigati nel portare avanti queste attività rivolgo il mio sentito ringraziamento. Durante questo periodo in cui per ragioni di lavoro sono stato impegnato fuori dal territorio nazionale ho potuto apprezzare ancora di più la collaborazione che mi è stata fornita dagli amici del Direttivo di Marino Aperta Onlus. Colgo l’occasione per inviare a nome del Direttivo a tutti i soci dell’associazione, ai volontari e ai responsabili dei progetti i migliori auguri di serene festività natalizie”.

Dic 132014
 
aereo

Migliaia di volantini a Ciampino e Marino sul problema del peggioramento della salute dei cittadini nel territorio a causa degli eccessivi voli aerei.

È in corso la nuova iniziativa del Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale a Ciampino sul problema dei danni alla salute causati dai voli eccessivi permessi in aeroporto.
Oltre ai cittadini del comitato si sono uniti all’iniziativa di sensibilizzazione le associazioni: Legambiente Appia Sud ‘Il Riccio’, Ciampino Bene Comune, Città in Comune (Ciampino), Marino Aperta Onlus, Gruppo di presenza Mons. Grassi Marino. L’iniziativa, che si svilupperà in circa tre mesi di attività, prevede la distribuzione di diverse migliaia di volantini che sollevano una serie di domande sulle quali il Comitato vorrebbe che le istituzioni nazionali, regionali e locali dessero risposte.

ComAeroMorire

Ecco per iniziare cosa vorremmo far sapere ai cittadini” ha dichiarato il portavoce del Comitato Roberto Barcaroli

1) Lo sai che ogni giorno sulla tua testa passano fino a 200 aerei invece dei 60 movimenti (30 atterraggi e 30 decolli) massimi sopportabili dal nostro organismo (fonte ARPA Lazio 2009)?

2) Lo sai che l’inquinamento e il rumore, soprattutto quello notturno, prodotti dal traffico aereo provocano: cancri, malattie del cuore, dei polmoni, del cervello e di ogni altro organo, con rischi particolari per le donne incinte, i bambini e gli anziani?

3) Lo sai che il nostro Distretto Sanitario (RM H) è tra i primi in Italia per il consumo di farmaci antitumorali?

4) Lo sai che il Ministero dei Trasporti, la Regione Lazio, l’ENAC, la Direzione dell’Aeroporto di Ciampino, pur essendo questo traffico fuori legge, continuano a far finta che il problema non esista?

5) Sai che nonostante i Comuni di Roma Capitale, Ciampino e Marino abbiano respinto il Piano di Riduzione del Rumore di AdR oltre 9 mesi fa, perché inefficace, NESSUNA azione concreta è stata avviata per ridurre il numero dei voli?

6) Lo sai che il volo notturno è vietato per legge nella fascia 23.00 / 06.00 ma che a Ciampino se ne fregano e fanno come vogliono?

Ora lo sai e non puoi far finta di niente mentre riducono la lunghezza della tua vita e la rovinano. Per questo è bene che tu ti unisca alla nostra lotta per la riduzione dei voli a Ciampino”.

Queste sono le informazioni, sotto forma di domande, che proponiamo ai cittadini“, conclude Roberto Barcaroli, “e auspichiamo che le amministrazioni comunali e la Regione Lazio, che sono le prime responsabili per la tutela della salute dei cittadini, si impegnino concretamente per difendere il nostro diritto alla salute e non rimangano subalterne alle sole logiche del profitto che da anni governano questa vicenda”.

Dic 032014
 
studente-straniero

Anche quest’anno riparte tra qualche settimana l’ormai consueto corso gratuito di Italiano per stranieri proposto dalla Parrocchia San Giuseppe di Frattocchie e il volontariato locale.

Le adesioni” precisa una comunicazione di Marino Aperta Onlus “saranno raccolte fino al 15 dicembre e la partenza è fissata per gennaio 2015. Come tradizione, il corso sarà tenuto nei locali della parrocchia San Giuseppe di Frattocchie, grazie alla sensibilità mostrata anche quest’anno dal nuovo parroco, don Felipe Gill, e dalla confermata disponibilità dalla prof.ssa Adriana Ciavolella”.

Il corso per stranieri, sin dalla sua proposta originale, ha lo scopo di aiutare concretamente e gratuitamente gli stranieri che arrivano sul territorio fornendo loro uno dei mezzi fondamentali per l’integrazione, cioè la conoscenza appropriata della lingua italiana.

Chiunque conoscesse persone che  possono essere interessate a questo corso” conclude l’informativa di Marino Aperta Onlus “possono chiamare il numero 06 93547295 per avere informazioni e iscriversi”.