Nov 172020
 
cag0

Marino Aperta Ass. di Promozione Sociale riavvia, dal 16 novembre prossimo, le attività di Doposcuola e i Laboratori Teatrali del Centro Aggregativo Giovanile (CAG) on-line.

Le attività sono realizzate in sinergia con i due Istituti scolastici IC Levi e IC S. Maria delle Mole nelle scuole di Frattocchie e Santa Maria delle Mole.

Le iniziative proseguiranno on-line fino a che la situazione dell’emergenza in corso non consentirà di riproporre dal vivo gli incontri con i ragazzi.

Le attività sono inserite nel più ampio progetto denominato “LA NOSTRA BUONA STELLA. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro”, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che ha come obiettivo generale il contrasto alla dispersione scolastica e all’abbandono costruendo la comunità educante formata da enti pubblici e privati che prevenga e si prenda carico delle situazioni di disagio nel sistema educativo territoriale.

Il progetto è alla sua terza annualità e si propone di confermare e migliorare, nel nuovo anno scolastico in corso, i già brillati risultati ottenuti nei primi due di implementazione.

Offriremo, anche se on line, a circa 25 studenti del territorio della pianura di Marino la possibilità di trascorrere delle ore del pomeriggio con un supporto allo studio nel CAG-Doposcuola di Marino Aperta APS e ad altri ragazzi la possibilità di sperimentare le loro doti artistiche in due Laboratori Teatrali che si intende avviare anche quest’anno in cooperazione con le scuole Verdi e Levi” – sottolinea Marco Carbonelli, presidente di Marino Aperta APS – “per quanto svolte on-line, il cuore delle nostre attività resta quello di instaurare una stretta collaborazione con le famiglie dei ragazzi e gli insegnanti, e con tutte quelle figure educative che ruotano quotidianamente intorno al giovane. I risultati raggiunti negli scorsi anni sulla crescita dei giovani partecipanti e sulle competenze scolastiche, civiche, artistiche e relazionali sono stati molto apprezzati. Intendiamo, quindi, continuare su questa strada legata alla realizzazione, nella pratica, della comunità educante”.

Il progetto “LA NOSTRA BUONA STELLA. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro” si propone di realizzare un insieme di azioni coordinate tra istituzioni locali, scuole, terzo settore e associazionismo per costruire un modello integrato di welfare community sul territorio dei Castelli romani per costruire una proposta educativa integrata, con al centro l’istituzione scolastica, che, assistita ed integrata dalle energie e dalle professionalità dei soggetti coinvolti, possa arginare i fenomeni di dispersione legati alla condizione personale e/o famigliare degli studenti e offrire una reale opportunità di crescita a tutto il sistema educativo territoriale e ai suoi destinatari.

Partner del progetto sono:

l’Associazione Arianna Onlus capo progetto

  • Regione Lazio;
  • Comune di Albano Laziale;
  • Comune di Castel Gandolfo;
  • Comune di Marino;
  • CNR – Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali;
  • Scuola Media Statale Umberto Nobile;
  • Istituto Comprensivo Antonio Gramsci;
  • Istituto Comprensivo Primo Levi;
  • Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole;
  • Istituto d’Istruzione Superiore “Via Romana 11/13”;
  • Impresa Sociale Borghi Artistici;
  • Centro di ricerche e studi sui problemi del lavoro dell’economia e dello sviluppo – CLES srl;
  • CRIF Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica;
  • Gnosis Cooperativa Sociale Onlus;
  • Fondazione Il Campo dell’Arte;
  • Associazione di Promozione Sociale Il Colle Incantato;
  • Marino Aperta Onlus;
  • Cooperativa Sociale Prassi e Ricerca Onlus;
  • Punto a capo Onlus.
  • SOS Teniamo Famiglia Onlus
Ott 192020
 
MarinoApertaAPSv2

Con il voto unanime dei Soci, nell’assemblea del 18 ottobre scorso svolta nel massimo della sicurezza nel Parco Sassone a Frattocchie – Marino, Marino Aperta lascia l’appellativo di Onlus e diventa Associazione di Promozione Sociale – APS.

Alla presenza del Presidente Onorario don Bruno Meneghini, del Direttivo e di molti soci, è stato approvato il nuovo Statuto che proietta Marino Aperta APS nella nuova dimensione per le associazioni delineata dal Codice 117 del 2017 per la riforma del Terzo Settore.

Un applauso di tutti i partecipanti ha accompagnato il saluto finale del Presidente in carica, Marco Carbonelli, che con il Segretario, Ivana Chiodo, ha descritto le modifiche che è stato necessarie apportare allo Statuto e guidato l’Assemblea nell’approvazione del nuovo documento. Un ringraziamento da parte dell’intera Assemblea è andato anche al Commercialista dell’Associazione, il dott. Giuseppe Marrocco, che segue da molti anni Marino Aperta e che ha facilitato tutti i passaggi tecnici necessari per l’approvazione del nuovo Statuto.

Ott 052020
 
MarinoApertaLogo
Si avvisano i soci di Marino Aperta Onlus che il giorno 18 ottobre 2020, in prima convocazione alle ore 00:30, in seconda convocazione alle ore 11,30, sarà svolta presso il Parco Sassone a via Appia Vecchia SedeMarino, l’assemblea dei soci dell’associazione con il seguente OdG:
1) approvazione del nuovo statuto per il passaggio da ONLUS ad Associazione di Promozione Sociale (APS), secondo D. Lgs 117/2017 (Codice Terzo Settore)
2) varie ed eventuali
Data l’estrema importanza di questo atto si confida nella presenza di tutti i SOCI che hanno rinnovato la loro adesione nel 2020 all’associazione, ricordando che chi non potesse partecipare può delegare uno dei soci partecipanti, in ragione di una delega massima per socio.
Chi dei vecchi soci 2019 non avesse ancora rinnovato l’iscrizione e volesse partecipare deve rinnovare l’iscrizione annuale entro il 18 ottobre 2020 ore 11,15 prima dell’inizio dell’Assemblea.
Il Presidente
Marco Carbonelli
Set 082020
 
IMG-20200906-WA0045

Una importante manifestazione proposta, nel programma di visite guidate ed eventi gratuiti per l’ESTATE 2020 della Regione Lazio, dal  Parco Regionale dell’Appia Antica, sta vedendo protagoniste tre associazioni di Marino: il Circolo Legambiente Appia Sud il Riccio,  il Giardino Incantato e Marino Aperta Onlus .

Le tre associazioni hanno proposto con successo il 5 e 6 settembre i primi due eventi e si preparano per il terzo ed ultimo evento di domenica 13 settembredalle ore 10.00 alle 12.00. La partecipazione agli eventi è gratuita, nel programma denominato “A spasso nel tempo andata e ritorno”.  Lo spazio e l’attenzione è dedicata a bambini da 6 a 13 anni. Un vero e proprio laboratorio orientato alla sensibilizzazione, alla conoscenza e al patrimonio storico-archeologico dell’Appia Antica con un approccio ludico-didattico, che si svolge presso la Cartiera Latina in Via Appia Antica 42, Roma (parcheggio via Appia Antica, 50).

Abbiamo chiesto ad Armida Marcioni, Vice Presidente di Marino Aperta Onlus che insieme a Ombretta Rosi del Giardino Incantato ha coordinato i laboratori per i piccoli, di descriverci cosa accade in questi eventi con i bambini.

Un legnetto, qualche foglia colta qua e là, un pezzetto di spago e il pennello è fatto … curcuma, paprika, cannella, terra e un po’ di acqua e i colori sono pronti e ora … Pittura Rupestre” esordisce Armida Marcioni. “I ragazzi sono impazziti nei primi due eventi tra gli odori e i colori delle misture, hanno disegnato con il carboncino e poi colorato con le spezie dando sfogo alla loro fantasia e creatività, in un luogo magico come la Cartiera Latina immersa nel verde e nel silenzio della natura e poi ancora legumi e cereali – lenticchie fagioli farro riso ceci piselli – per realizzare un mosaico, forma d’arte tipicamente romana. Questo è quello che abbiamo fatto con i due gruppi di sabato 5 e domenica 6 settembre insieme a bambini carichi di energia e creatività e domenica 13 settembre ci rivedremo per l’ultimo laboratorio “Arte Orafa”… ci divertiremo a creare monili utilizzando fogli di rame. Con la tecnica dello sbalzo realizzeremo monili con motivi floreali o geometrici, sempre disegnati dai nostri bambini e, perché no, anche da noi adulti che ogni tanto amiamo tornare bambini“.

Lug 042020
 
IMG-20200704-WA0059

Circa 150 persone, distanziate e con mascherina, hanno partecipato il 4 luglio scorso alla inaugurazione del nuovo Centro Anziani realizzato all’interno del Parco della Pace di Cava dei Selci. Ancora una volta ad allietare i presenti per gli aspetti culturali del canto e della recitazione, presenti i volontari di Marino Aperta Onlus con una rappresentanza del Coro del Fiore Blu e del Laboratorio Teatrale dell’associazione.

Alla presenza delle autorità, l’intera Giunta comunale guidata dal sindaco Colizza, il Presidente del Consiglio Comunale Narcisi, molti consiglieri di maggioranza e i consiglieri di opposizione del centrosinistra, in tanti hanno presenziato tra bambini sorridenti, molte famiglie e tanti anziani, l’evento atteso dalla comunità locale.

Armida Marcioni e Silvia Umana recitano Trilussa

Hanno aperto la manifestazione i coristi del Coro del Fiore Blu dell’associazione Marino Aperta Onlus con una rappresentanza – circa 20 persone – dell’intero coro composto ordinariamente da oltre 70 elementi. Poi la Poesia con Trilussa interpretata dalle bravissime attrici Armida Marcioni e Silvia Umana, sempre di Marino Aperta Onlus. A seguire gli interventi soddisfatti delle autorità locali, in ordine il Sindaco Colizza, l’Assessore alle politiche Sociali Cerro e l’Assessore ai Lavori Pubblici Tammaro. Infine, la benedizione al centro e ai molti presenti di don Pietro, responsabile della SubVicaria di Marino e Abate Parroco di San Barnaba.

Infine, tra i bambini sorridenti delle famiglie presenti, il taglio del nastro e un semplice brindisi augurale. Da oggi riparte con una sede propria la vista del Centro Anziani, con le chiavi consegnate ad Alessandro Valentini, Presidente del Comitato di Quartiere di Cava dei Selci, che guiderà fino al rinnovo del Direttivo il Centro, con la possibilità per tutti coloro che hanno i requisiti di iscriversi e partecipare con entusiasmo e il sorriso alla vita sociale di questa comunità.

Inaugurazione Centro Anziani Parco della Pace

Giu 152020
 
PCFB-14-6-2020
Con un saluto organizzato il 14 giugno scorso presso Parco Sassone, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e all’interno del progetto Parchi Aperti promosso dal Comune di Marino, l’associazione Marino Aperta Onlus ha chiuso le sue attività prima della pausa estiva.
L’evento di inizio estate, imperniato tradizionalmente da 16 anni sulla musica, ha visto le performance canore del Piccolo Coro del Fiore Blu diretto dalla prof. Maria Giovanna Ruffini e una serie di saggi di chitarra dai bambini di 8 anni in su, fino agli adulti.
Rispettate pienamente le norme del distanziamento fisico tra i molti nuclei familiari presenti, la manifestazione è stata aperta, alla presenza di don Bruno Meneghini presidente onorario dell’associazione, dai bambini più piccoli che partecipano al Piccolo Coro. I bambini che vanno dai tre anni di età in su, per oltre 40 minuti hanno eseguito diversi brani preparati durante il lockdown per via telematica con collegamenti in video connessione effettuati tutti i sabati. Molto applauditi anche i piccoli e grandi chitarristi del gruppo dalle persone presenti nel Parco, molte delle quali hanno portato sedie e coperte da casa per poter comodamente assistere, distanziati nel verde, all’evento.
Un ringraziamento sentito va al Comitato di Quartiere Sassone” precisa Marco Carbonelli Presidente dell’associazione Marino Aperta Onlus “che ha cooperato con noi in queste settimane per la gestione del Parco e con cui intendiamo continuare a collaborare per proporre prossimamente dei laboratori all’aperto per bambini e famiglie. Come anche la nostra riconoscenza va alle famiglie che non hanno mai smesso di assicurare la presenza dei bambini alle lezioni di canto e di chitarra, lezioni che gratuitamente la nostra associazione propone da molti anni. Infine, un saluto particolare a don Bruno Meneghini per la sua presenza sobria, affettuosa, umile e paterna che ha riscosso ancora una volta il riconoscimento e l’apprezzamento di tutti i presenti“.
PCFB2-14-6-2020
Chitarra1-14-6-2020
PCFB-14-6-2020
Giu 012020
 
IMG-20200530-WA0055
Dopo la Fase I dell’emergenza COVID19, dove le attività dell’associazione Marino Aperta Onlus si sono svolte con modalità telematiche, oltre che dando un supporto importante e continuo con circa 40 volontari alle azioni del Gruppo Coordinato delle Associazioni e dei Comitati aderenti al Piano di Emergenza Comunale di Marino, finalmente ripartono le attività all’esterno.
Il 30 maggio scorso, nel Parco Sassone, in collaborazione con il Comitato di Quartiere Sassone, sono stati avviati all’aperto e in condizioni di sicurezza le attività con bambini, famiglie e adulti.
I piccoli bambini del Coro del Fiore Blu, con le loro famiglie, hanno pacificamente invaso il Parco Sassone a Frattocchie, finalmente aperto con i progetti autorizzati dal Comune, e hanno dopo lunghi mesi di incontri telematici potuto stare insieme in sicurezza” dichiara il Direttivo dell’associazione. “I nuclei familiari, distanziati di almeno due metri, hanno formato una compagine divertente e sorridente, con canti e giochi. Anche il Coro degli adulti ha ripreso la sua attività nel Parco, sempre in sicurezza con distanza superiore ai due metri, e per finire i due gruppi di chitarristi dell’associazione si sono esibiti in diverse performance e dimostrazioni dei risultati dello studio affrontato in quarantena.
Nella mattinata del 30 maggio, sempre al Parco Sassone, ha ripreso all’esterno le attività anche il Laboratorio Teatrale diretto da Sabina Barziali e Armida Marcioni per il progetto La Nostra Buona Stella – finanziato dall’Impresa Sociale Con I Bambini -, che ha coinvolto circa 30 bambini e ragazzi delle scuole Verdi e Levi del territorio. Marino Aperta riparte all’esterno, dunque, non avendo mai interrotto le sue attività ordinarie, anche magari se solo in modalità virtuale, nel periodo più duro della pandemia“.
IMG-20200530-WA0005
IMG-20200530-WA0043
IMG-20200530-WA0055
Mag 182020
 
IMG-20191222-WA0051
MarinoApertaLogoCari amici, soci, simpatizzanti e lettori  del portale di Marino Aperta Onlus ricordo che anche quest’anno potete destinare il vostro 5 per mille a Marino Aperta Onlus. Basta indicare nella dichiarazione dei redditi il Cod. Fiscale di Marino Aperta Onlus
90055220587
nell’apposita sezione del 5 per mille.
Con i fondi ricevuti dello scorso anno, 2019, siamo riusciti a finanziare quasi completamente l’attività, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 16,30 alle 19: confidiamo anche quest’anno nella vostra attenzione per la destinazione del 5 per mille.
Grazie a tutti in anticipo
Il Presidente
M. Carbonelli
5perMille2019
Mar 282020
 
MarinoApertaLogo

Cari amici, soci e simpatizzanti di Marino Aperta Onlus,

l’attuale situazione generata dal COVID-19 impone la massima attenzione sulla sua evoluzione nell’ambito del nostro territorio Comunale. Attualmente la situazione viene gestita dalle autorità locali e sovra comunali preposte. Proprio l’autorità comunale però, con l’ottica di attivare tutti gli strumenti capaci di mitigare le criticità nel caso di un eventuale peggioramento della situazione, hanno dato avvio alle procedure previste nel Piano di Emergenza Comunale (PEC) di Marino. Tale PEC fu redatto nel 2016 e la nostra associazione Marino Aperta Onlus fu allora promotrice di questo piano e partecipò alla sua concreta realizzazione.

In tale contesto si sono tenute nell’ultima settimana delle videoconferenze con i rappresentanti  del cosiddetto Gruppo Coordinato delle Associazioni e Comitati aderenti al PEC (circa 20 organizzazioni territoriali), in cui erano presenti in videoconferenza i rappresentanti dell’Amministrazione di Marino, delle varie Organizzazioni di volontariato, delle Associazioni e dei Comitati di Quartiere presenti nel nostro territorio che a suo tempo hanno aderito alla compilazione del PEC e al supporto della Protezione Civile locale a Marino.

Nel corso di tali riunioni si è parlato dell’attuale situazione ma soprattutto di cosa sarebbe necessario predisporre qualora l’evolversi della situazione dovesse volgere al peggio.

In particolare è stato chiesto ad ogni organizzazione Associazione/Comitato aderente al PEC il potenziale supporto nelle seguenti modalità:

–          SUPPORTO DA REMOTO a mezzo telefono a favore di persone sole che non hanno alcun contatto e che sono soli; per tale esigenza si richiede di effettuare semplicemente delle telefonata per ascoltare e dare loro una parola di conforto;

–          SUPPORTO SUL TERRITORIO a favore di persone non infette che, non potendo uscire e non avendo parenti o amici, hanno bisogno di avere in casa sia generi alimentari che medicine; per tale esigenza potrebbe essere necessaria, se i numeri cresceranno, la disponibilità ad operare sul territorio per persone esperte che hanno già avuto esperienze  con la Protezione Civile o con la Croce Rossa.  Tali persone potrebbero operare, se aventi i requisiti, sotto il cappello della Protezione Civile locale o della Croce Rossa, per avere a disposizione i Dispositivi di Protezione Individuale e la necessaria copertura assicurativa nell’esercizio delle funzioni che verranno richieste, anche se su tale aspetto è stato chiesto un approfondimento giuridico per valutarne tutte le implicazioni;

–          EVENTUALE SUPPORTO AD EFFETTUARE UNA RACCOLTA DI GENERI ALIMENTARI  nelle modalità che verranno concordate con le autorità locali (ad esempio all’esterno dei supermercati della zona a favore delle famiglie bisognose. La raccolta verrà poi consegnata alle autorità preposte che provvederanno alla successiva distribuzione).

Il Sindaco nell’ultima riunione del 27 marzo ha precisato che, visti gli attuali numeri, la situazione, al momento, può essere gestita dalle autorità centrali preposte con il supporto di alcune importanti associazioni tipo la Croce Rossa. E’ chiaro che un’eventuale crescita dei numeri, qualora dovesse presentare un’impennata improvvisa, richiederebbe il supporto di tutte le forze in campo con un’accelerazione nell’uso degli strumenti del PEC.

In tale contesto, qualora la situazione non dovesse subire peggioramenti significativi, venerdì prossimo si terrà una nuova riunione online del Gruppo Coordinato delle Associazioni e Comitati aderenti al PEC per un nuovo punto di situazione e ciascuno dei rappresentanti (Presidente/Portavoci) che hanno aderito potrà fornire le capacità da mettere eventualmente in campo.

Ciò detto, chiedo a coloro che intendono segnalarsi per fornire un eventuale contributo che potrebbe essere richiesto in caso di necessità, di voler fornire la propria disponibilità inviando un’email al seguente indirizzo marinoaperta@yahoo.it entro le ore 21:00 del giorno 01 aprile 2020  precisando sulla email  i dati anagrafici (nome cognome data e luogo di nascita) recapito cellulare e precisando per quale tipologia di supporto offre la propria disponibilità tra SUPPORTO DA REMOTO / SUPPORTO SUL TERRITORIO / SUPPORTO PER COLLETTA ALIMENTARE.

Preciso sin d’ora che non è detto che tutti coloro che si segnaleranno in caso di necessità possano essere poi impiegati .

Nel ringraziarvi sin d’ora per la collaborazione che vorrete offrire, vi esorto a rimanere a casa per limitare al massimo il diffondersi dell’epidemia.

Vi abbraccio virtualmente 🙂

Marco Carbonelli

Presidente di Marino Aperta Onlus

3288321723

Mar 242020
 
cag0

Entrambe le attività di Marino Aperta Onlus, svolte all’interno del progetto La Nostra Buona Stella finanziato dall’impresa sociale ‘Con i Bambini’ sono state riavviate con mezzi telematici.

Chi avrebbe mai pensato di poter svolgere un servizio per studenti fragili a distanza. La scuola cambia e il Doposcuola anche. L’allarme è stato lanciato da alcuni genitori ed alcuni insegnati delle scuole di Marino che hanno visto una scarsa partecipazione di alcuni studenti, i più fragili appunto, alle attività scolastiche a distanza. Abbiamo così lanciato anche noi un’aula virtuale, anzi più di una contemporaneamente, per sostenere gli studenti durante lo svolgimento pomeridiano dei compiti. Abbiamo sempre voluto stare con loro durante lo studio, per rafforzare le loro abilità e le loro autonomie. Ora non potevamo abbandonarli. Utilizziamo una piattaforma chiamata We School che dispone di un’aula virtuale sui server di Jitsi Meet, una app per smartphone o pc. Gli operatori e i volontari tutti i pomeriggi sono on line per supportare gli studenti nello studio orale, nello svolgimento di compiti scritti e di quelli assegnati dai loro docenti sulle piattaforme scolastiche a distanza.

Spesso basta un incoraggiamento, un appuntamento fisso con chi li ha sempre sostenuti per riattivare competenze nascoste o messe nel cassetto. Inoltre, per non far sentire ai giovani studenti il distacco con i ragazzi del Liceo Volterra coinvolti da novembre scorso nel progetto PCTO, ex alternanza scuola lavoro, a rotazione anche questi ultimi partecipano o entrano nel mondo virtuale per un semplice saluto e un sorriso.

Anche il Laboratorio Teatrale ha avviato la sperimentazione dell’incontro a distanza, stavolta con l’applicativo Zoom Cloude. Se è impossibile immaginare una prova come se si fosse sul palco con sistemi informatici, è invece ragionevole lavorare sulle parti, la memoria degli attori e il ripasso del copione, l’intonazione e l’interpretazione. Così abbiamo riavviato sia per la scuola Levi che per la scuola Verdi le attività con i ragazzi, una sfida anche questa, il teatro virtuale, al tempo del Corona Virus

Gli Operatori di Marino Aperta Onlus

cag0

Cag1