Ott 282016
 
pec-frat

Alla presenza di oltre 50 partecipanti, nell’Aula Magna dell’Istituto “Primo Levi”si è svolto il quarto incontro propedeutico alla redazione del PEC, coordinato dalle associazioni Marino Aperta Onlus e  Gruppo di Presenza Mons. Grassi. Con la partecipazione di esperti di settore, due ingegneri, una geologa e i protagonisti di precedenti esperienze nel campo della protezione civile, è stata presentata una esercitazione sul rischio emissione gas svolta a Cava dei Selci  e la situazione dei rischi sul nostro territorio: rischio sismico, idrogeologico, di emissione di gas nocivi, anidride carbonica e idrogeno solforato, incidente aereo.

Ancora nuovi volontari e cittadini si sono segnalati per partecipare a questa attività che vede -man mano che gli incontri proseguono- una adesione sempre più numerosa e coinvolgente, ponendo le migliori condizioni per la redazione di un ottimo PEC “partecipato”.

La partecipazione dei Volontari delle Associazioni e dei cittadini, compresi i dirigenti comunali, è così fattiva ed efficace che a tutt’oggi sono state prodotte oltre 150 schede tecniche, di cui circa 60 riguardanti Aree di Attesa e oltre 70 Aree di Accoglienza e Ammassamento, distribuite su tutto il territorio.

Il prossimo incontro del PEC partecipato si terrà giovedì 3 novembre dalle 18,00 alle 20,00 presso la Sala Consiliare di Palazzo Colonna. Tutte le informazioni tecniche e i contenuti formativi affrontati nei primi quattro incontri svolti finora per redigere il PEC sono scaricabili dal sito www.protezionecivilemarino.wordpress.com.

Ott 192016
 
Risk Blocks

Con oltre 30 realtà associative e molti cittadini coinvolti il PEC partecipato si appresta ad arrivare al terzo incontro, giovedì 20 ottobre 2016, ore 18-20, a Palazzo Colonna Sala Consigliare.

Dopo aver visto analizzare con l’aiuto delle associazioni del coordinamento ViviMarino, Marino Aperta Onlus e il Gruppo di Presenza Mons. Grassi, sia l’organizzazione di protezione civile sia il metodo Augustus, il prossimo incontro sarà  dedicato ad analizzare il tema del rischio e ad verificare lo stato dei lavori a due settimane dal lancio dell’iniziativa.

Il Sindaco Carlo Colizza e il consigliere delegato Antonio  Dibello, che hanno fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa, invitano le associazioni e i cittadini a continuare il percorso partecipato che dovrebbe portare ad una prima bozza di PEC per la fine del mese di novembre 2016.

Per maggiori informazioni visitare il sito web www.protezionecivilemarino.wordpress.com .

 

Ott 072016
 
dsc_2223

Pubblichiamo di seguito la nota emessa dal comune di Marino. Durante l’incontro il presidente di Marino Aperta Onlus e il portavoce dell’Associazione Mons. Grassi hanno condiviso con i presenti il programma in sei tappe per arrivare alla prima bozza del PEC entro la fine dell’anno.

‘Con oltre 40 rappresentanti di associazioni, comitati e cittadini, è partito l’8 ottobre il programma di incontri di lavoro per la redazione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile a Marino.

Il Programma prevede al momento 6 incontri, con cadenza settimanale ogni giovedì dalle 18 alle 20, alternando  Marino centro e Marino Appia Antica in pianura come sedi di lavoro.

“Appena insediati – ha dichiarato il Consigliere Antonio Dibello, delegato dal Sindaco alla Protezione Civile – abbiamo immediatamente avviato una ricognizione interna sul tema della Protezione Civile e del Piano di Emergenza Comunale che, ad oggi, risulta nonostante gli obblighi di legge dal 2012, non redatto a Marino. Il nostro programma prevede come prioritaria la redazione del PEC secondo i dettami delle leggi nazionali e regionali. Il nostro obiettivo di avere il PEC pronto per fine anno ha sposato anche una proposta presentata recentemente dalle associazioni Marino Aperta Onlus e Gruppo di Presenza Mons. Grassi – a nome  del Coordinamento Vivi Marino che raccoglie oltre 20 associazioni del territorio – di redazione partecipata del PEC e questa ci è apparsa immediatamente la strada migliore da intraprendere”.

Interviene sul tema anche il Sindaco Carlo Colizza: “Con l’avvio del 6 ottobre del PEC partecipato vogliamo dare un ulteriore segno dell’importanza delle comunità nella nostra azione amministrativa. Con il coinvolgimento delle associazioni, dei comitati e dei singoli cittadini, possiamo contare su professionalità altamente specializzate, come dimostra il proficuo e partecipato incontro di ieri. Inoltre, invitiamo tutte le Associazioni, i Comitati, le istituzioni locali e i singoli cittadini ancora non coinvolti ma interessati, a seguire i prossimi lavori. La modalità di incontro proposta  prevede in ogni incontro settimanale una parte formativa sulla protezione civile presentata da esperti di settore e poi un lavoro in comune. Tutto questo in modo totalmente gratuito, con grande spirito di collaborazione di molti concittadini che sin d’ora ringraziamo.”

Il prossimo incontro del PEC partecipato è previsto per giovedì 13 ottobre 2016 nella pianura di Marino in una scuola che verrà presto indicata sul sito di lavoro protezionecivilemarino.wordpress.com presentato ieri dal Comitato Tecnico Scientifico provvisorio che guida attualmente lavori, anch’esso a titolo gratuito, e che  sta aggregando proprio in questi giorni delle ulteriori professionalità volontarie tra i cittadini competenti e interessati a coinvolgersi.’

Set 152016
 

Seconda edizione della raccolta di rifiuti ingombranti e ramaglie prevista dall’amministrazione il 17 settembre, a partire dalle ore 7,30 alle 11,30. Interessati tre punti di raccolta sul territorio: Marino centro storico presso ecocentro S. Antonio a via Ferentum, Frattocchie e Castelluccia presso centro commerciale La Nave (parcheggio posteriore), Santa Maria delle Mole/Cava dei Selci parcheggio del Palaghiaccio.

Sarà possibile, per i soli residenti di Marino muniti di documento, oltre che depositare i rifiuti, anche prelevare oggetti per il riuso. Un modo antico, ma molto intelligente, di rispettare le risorse.

raccoltasett

 

Ago 302016
 
PuliziaII
Dal 1 al 7 settembre la multiservizi impegnata nella pianura di Marino.
Il sindaco Colizza e l’intera Giunta l’avevano promesso dopo l’avvio delle pulizie in profondità delle strade di Marino nel centro storico “copriremo con la pulizia delle strade e delle caditoie anche il resto della città”. E così sembra essere davvero. Con una ordinanza pubblicata oggi sul sito del comune (http://www.comune.marino.rm.gov.it/18488) la cittadinanza è informata del prossimo tour delle grandi pulizie, stavolta a Santa Maria delle Mole. Il programma è, nei contenuti, lo stesso di Marino centro, dalle 6 della mattina alle ore 13 i mezzi della multiservizi, con un percorso predeterminato, ripuliranno da immondizia e erbacce le strade di Santa Maria delle Mole, oltre a potare gli alberi e disostruire le caditoie di raccolta delle acque piovane che, proprio in pianura a Marino, hanno provocato nel passato per l’assenza di manutenzione allagamenti di box e cantine ripetutamente. Il programma è serrato:
  • 1 settembre tutta via della Repubblica
  • 2 settembre via Manzoni e via De Amicis
  • 3 settembre via XXV aprile e zona Eurospin
  • 5 settembre piazza Saffi, e le vie Armellini, Turati e Micca
  • 6 settembre via Pellico, Piazzale dei Lecci , e le vie Morosini, Settembrini e Santorre di Santarosa
  • 7 settembre Via Frassati e via Maroncelli
Per le macchine dei residenti fare molta attenzione alla segnaletica dei divieti, infatti le autovetture che intralceranno le operazioni di pulizia profonda della città potranno esser rimosse dalla Polizia Municipale. Ora Anche le altre zone di Marino aspettano, fiduciose, il loro turno di pulizia in profondità!
Ago 232016
 
PuliziaII
Previsti successivamente interventi  a copertura di tutto il territorio. Via le erbacce, potatura degli alberi e, soprattutto dopo anni, pulizia sistematica della caditoie per la raccolta delle acque piovane.
Molti aspettavano da anni e nel vedere stamattina la multiservizi all’opera serrata su tutti i fronti del decoro urbano non ci volevano credere.
Eppure sin da stamane sono state avviate, come previsto dal contratto tra comune e multiservizi, le pulizie profonde delle strade. Si parte da Marino centro, ma il sindaco Colizza ha assicurato che il programma prevede in modo sistematico l’intervento in tutto il territorio, dalla pianura alla collina.

Continue reading »

Lug 042016
 
ADAReg2
I cittadini di Argine via Divino Amore confermano la loro ferma determinazione nel continuare la durissima battaglia avviata da tempo per fermare la speculazione del cemento sull’area Divino Amore/Mugilla di Marino. Gli esiti delle ultime elezioni del 5 giugno, già prima del ballottaggio, hanno premiato le posizioni di chi si è impegnato a contrastare questa speculazione e, indipendentemente dagli schieramenti politici, siamo convinti che le posizioni della attuale maggioranza e della parte della minoranza che hanno da tempo sostenuto ADA saranno coerenti nel porre in essere tutti gli atti politico-amministrativi necessari a fermare la colata di cemento voluta nel 2011 da Palozzi, il centrodestra di Marino e da una parte del centrosinistra che in Regione Lazio non ha mantenuto suoi impegni sulla revoca delle delibere della Polverini.

Continue reading »

Lug 012016
 
nettezzaMarino

Con una comunicazione urgente e una precedente Ordinanza, il Sindaco di Marino Carlo Colizza ha informato che dalla data odierna 1 luglio 2016 fino alle ore 19,00 di domenica 3 luglio è vietato su tutto il territorio il conferimento dei rifiuti nei cassonetti da parte di cittadini e commercianti. Questa decisione è conseguenza del gravissimo incendio sviluppatosi ieri presso la discarica della Pontina Ambiente in località Roncigliano (Albano) che ha portato al blocco della discarica di che impedisce di fatto di raccogliere i rifiuti dei Comuni autorizzati dell’area Castellana e non solo. Continue reading »

Giu 132016
 

“Alle 16.00 di sabato 18 Giugno tutti in pista per 3 eventi in uno: Educazione Stradale, Passeggiata in Bici, Baby Dance e Trucca Bimbi nell’area Ristoro per tutti. Un’occasione da non perdere, il tutto Gratis.”
Con questo invito aperto a tutti  è stato annunciato l’evento di Legambiente Appia Sud il Riccio in cooperazione con Mamme Insieme. “L’appuntamento è a Santa Maria delle Mole, vicino la Stazione, al punto informazioni dell’Appia Antica.
Un’occasione per conoscere un territorio antico, un’occasione per socializzare, un’occasione per trascorrere un sabato pomeriggio in famiglia. In bici o a piedi. E se non si ha la bici? Nessun problema, basta chiederla per tempo in prestito a Legambiente. L’evento vedrà protagonisti i bambini di tutte le età alle prese con l’educazione stradale, sempre di grande utilità non solo per il percorso che percorreranno. Si raccomanda cappellino e acqua per trascorrere ore di sole insieme.”

Non resta che aggregarsi!

passeggiata_in_bic_web

Mag 172016
 

Interviene l’avv. Giorgio Marino e spiega lo stato del ricorso al TAR: restano intatte le possibilità di vincere con il ricorso. Poi tanta buona musica. Raccolti oltre 1000 euro per le sospensive cautelari TAR.
Con soddisfazione vogliamo ringraziare i cittadini interventi in massa al Concerto a difesa del paesaggio e della terra di Marino il 15 maggio scorso. Con l’intervento dell’avv. Giorgio Marino tutti hanno potuto comprendere l’importanza delle azioni svolte finora attraverso il TAR, azioni che hanno impedito ad oggi la realizzazione di oltre un milione di metri cubi di cemento nella pianura di Marino. Ci sono davvero molte speranze che la speculazione immaginata da Palozzi, Silvagni, Cecchi e tutto il centrodestra di Marino trovi a breve un giudizio amministrativo sfavorevole al TAR e che i giochi vengano riazzerati. Ringraziamo anche le forze politiche che storicamente hanno appoggiato le attività e il finanziamento dei ricorsi ADA, presenti anche ieri con folte delegazioni, parliamo del Movimento per il Cambiamento, SEL, Liberazione in Corso, Movimento 5 Stelle e di quanti ieri hanno versato contributi a nome di altri nuovi supporter del Comitato ADA. Hanno preso parola durante l’evento il presidente di Italia Nostra Castelli Romani, Enrico del Vescovo, il presidente di Legambiente Appia Sud ‘il riccio’ Nicola Passeretti. Inoltre, in qualità di cittadini hanno rinnovato il loro supporto esplicito all’azione di ADA Eleonora Di Giulio (candidata sindaco del Centrosinistra), Adolfo Tammaro (in rappresentanza del Candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle Carlo Colizza) e Giulio Santarelli (Candidato Sindaco del PSI). Infine, un sentito ringraziamento agli splendidi Musicisti che, gratuitamente, hanno messo a disposizione il loro talento per la battaglia contro il cemento speculativo al Divino Amore/Mugilla
Argine via Divino Amore (ADA)

Legambiente Appia Sud ‘il riccio’

Italia Nostra Castelli Romani

FotoADA15-5-16