Mag 022021
 

Nel primo pomeriggio del 30 aprile presso lo stadio comunale di Marino, si sono svolti funerali pubblici per  Annamaria Ascolese, apprezzata insegnante della scuola elementare Anna Frank di Frattocchie.

Tristissimo epilogo di una brutta vicenda consumata nelle mura casalinghe, che vede l’ennesimo atto di violenza contro una donna da parte del marito.

179830726_1146665445775876_6277586257589596071_n

Marino Aperta si unisce al dolore della famiglia, presente alle esequie, partecipa poi nel tardo pomeriggio in Piazza San Barnaba a Marino, alla manifestazione di protesta organizzata dall’associazione Non una di meno Castelli Romani per ricordare lei e tutte le donne vittime della violenza di genere.

Diversi sono stati gli interventi sia delle porta voci dell’associazione che di altre donne e uomini del territorio, un momento di raccoglimento ma anche di lotta per un’educazione di genere ed una cultura anti-patriarcale.

Momenti di riflessione dedicati alla cultura del rispetto e alla condanna della violenza di genere in qualsiasi contesto e della violenza in generale, non potevano mancare all’interno delle nostre attività del doposcuola con i ragazzi partecipanti.

“La famiglia e la scuola, dichiara Ivana Chiodo, sono i primi luoghi dove le giovani generazioni assorbono, come spugne, comportamenti e linguaggi degli adulti. Ancora oggi e siamo nel 2021, il confronto/dialogo tra ragazzi e ragazze coetanei, riflette troppo spesso stereotipi ancestrali, c’è urgente bisogno di cambiamento, di attivarsi dal basso noi uomini e donne adulti, genitori, docenti, perché abbiamo la responsabilità sociale della comunità educante.”

Sorry, the comment form is closed at this time.