Mar 282020
 
MarinoApertaLogo

Cari amici, soci e simpatizzanti di Marino Aperta Onlus,

l’attuale situazione generata dal COVID-19 impone la massima attenzione sulla sua evoluzione nell’ambito del nostro territorio Comunale. Attualmente la situazione viene gestita dalle autorità locali e sovra comunali preposte. Proprio l’autorità comunale però, con l’ottica di attivare tutti gli strumenti capaci di mitigare le criticità nel caso di un eventuale peggioramento della situazione, hanno dato avvio alle procedure previste nel Piano di Emergenza Comunale (PEC) di Marino. Tale PEC fu redatto nel 2016 e la nostra associazione Marino Aperta Onlus fu allora promotrice di questo piano e partecipò alla sua concreta realizzazione.

In tale contesto si sono tenute nell’ultima settimana delle videoconferenze con i rappresentanti  del cosiddetto Gruppo Coordinato delle Associazioni e Comitati aderenti al PEC (circa 20 organizzazioni territoriali), in cui erano presenti in videoconferenza i rappresentanti dell’Amministrazione di Marino, delle varie Organizzazioni di volontariato, delle Associazioni e dei Comitati di Quartiere presenti nel nostro territorio che a suo tempo hanno aderito alla compilazione del PEC e al supporto della Protezione Civile locale a Marino.

Nel corso di tali riunioni si è parlato dell’attuale situazione ma soprattutto di cosa sarebbe necessario predisporre qualora l’evolversi della situazione dovesse volgere al peggio.

In particolare è stato chiesto ad ogni organizzazione Associazione/Comitato aderente al PEC il potenziale supporto nelle seguenti modalità:

–          SUPPORTO DA REMOTO a mezzo telefono a favore di persone sole che non hanno alcun contatto e che sono soli; per tale esigenza si richiede di effettuare semplicemente delle telefonata per ascoltare e dare loro una parola di conforto;

–          SUPPORTO SUL TERRITORIO a favore di persone non infette che, non potendo uscire e non avendo parenti o amici, hanno bisogno di avere in casa sia generi alimentari che medicine; per tale esigenza potrebbe essere necessaria, se i numeri cresceranno, la disponibilità ad operare sul territorio per persone esperte che hanno già avuto esperienze  con la Protezione Civile o con la Croce Rossa.  Tali persone potrebbero operare, se aventi i requisiti, sotto il cappello della Protezione Civile locale o della Croce Rossa, per avere a disposizione i Dispositivi di Protezione Individuale e la necessaria copertura assicurativa nell’esercizio delle funzioni che verranno richieste, anche se su tale aspetto è stato chiesto un approfondimento giuridico per valutarne tutte le implicazioni;

–          EVENTUALE SUPPORTO AD EFFETTUARE UNA RACCOLTA DI GENERI ALIMENTARI  nelle modalità che verranno concordate con le autorità locali (ad esempio all’esterno dei supermercati della zona a favore delle famiglie bisognose. La raccolta verrà poi consegnata alle autorità preposte che provvederanno alla successiva distribuzione).

Il Sindaco nell’ultima riunione del 27 marzo ha precisato che, visti gli attuali numeri, la situazione, al momento, può essere gestita dalle autorità centrali preposte con il supporto di alcune importanti associazioni tipo la Croce Rossa. E’ chiaro che un’eventuale crescita dei numeri, qualora dovesse presentare un’impennata improvvisa, richiederebbe il supporto di tutte le forze in campo con un’accelerazione nell’uso degli strumenti del PEC.

In tale contesto, qualora la situazione non dovesse subire peggioramenti significativi, venerdì prossimo si terrà una nuova riunione online del Gruppo Coordinato delle Associazioni e Comitati aderenti al PEC per un nuovo punto di situazione e ciascuno dei rappresentanti (Presidente/Portavoci) che hanno aderito potrà fornire le capacità da mettere eventualmente in campo.

Ciò detto, chiedo a coloro che intendono segnalarsi per fornire un eventuale contributo che potrebbe essere richiesto in caso di necessità, di voler fornire la propria disponibilità inviando un’email al seguente indirizzo marinoaperta@yahoo.it entro le ore 21:00 del giorno 01 aprile 2020  precisando sulla email  i dati anagrafici (nome cognome data e luogo di nascita) recapito cellulare e precisando per quale tipologia di supporto offre la propria disponibilità tra SUPPORTO DA REMOTO / SUPPORTO SUL TERRITORIO / SUPPORTO PER COLLETTA ALIMENTARE.

Preciso sin d’ora che non è detto che tutti coloro che si segnaleranno in caso di necessità possano essere poi impiegati .

Nel ringraziarvi sin d’ora per la collaborazione che vorrete offrire, vi esorto a rimanere a casa per limitare al massimo il diffondersi dell’epidemia.

Vi abbraccio virtualmente 🙂

Marco Carbonelli

Presidente di Marino Aperta Onlus

3288321723

Sorry, the comment form is closed at this time.