Giu 252019
 
cof

Con la fine di giugno si chiude per l’anno scolastico 2018/2019 l’attività Centro Aggregativo Giovanile-Doposcuola curato a Frattocchie, Marino, da Marino Aperta Onlus in collaborazione con le scuole di MarinoIstituto Comprensivo Primo Levi e Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole. L’attività ha proposto da ottobre scorso un concreto aiuto come Doposcuola, recupero delle abilità scolastiche e supporto a giovani preadolescenti in età di scuola media

L’attività è inserita nel più ampio progetto denominato “LA NOSTRA BUONA STELLA. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro”, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che ha come obiettivo generale il contrasto alla dispersione scolastica e all’abbandono costruendo la comunità educante formata da enti pubblici e privati che prevenga e si prenda carico delle situazioni di disagio nel sistema educativo territoriale.

Abbiamo offerto a circa 25 studenti del territorio delle frazioni la possibilità di trascorrere il pomeriggio alternando momenti di studio e di gioco” sottolineano i Responsabili dell’attività Centro Aggregativo Giovanile-Doposcuola curata da Marino Aperta Onlus, Daniele Cicerchia e Armida Marcioni. “Il cuore del nostro progetto è stata la stretta collaborazione con le loro famiglie e gli insegnanti, tutte quelle figure educative, cioè, che ruotano quotidianamente intorno al giovane. La realizzazione di questa efficace rete di supporto al minore, talvolta integrata con gli operatori dei servizi sociali e sanitari, ha permesso a ciascuna figura di potenziare l’efficacia del proprio intervento, ciascuno nel proprio ambito. I risultati raggiunti sulla crescita dei giovani partecipanti e sulle competenze scolastiche, civiche e relazionali è stato importante.

Non soltanto gli studenti hanno completato l’anno scolastico con successo, ma si è consolidato un luogo di ritrovo, di confronto, per fare nuove amicizie e solidificare quelle vecchie, lasciando da parte vecchi attriti adolescenziali, talvolta difficili da superare.

Il progetto, oltre agli operatori storici e ai volontari dell’associazione, ha visto una forte e rinsaldata collaborazione con altri 25 ‘Compagni Tutor’ provenienti dalle classi quarte e quinte del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino; siamo infatti riusciti, anche quest’anno, a proporre, insieme al professor Gianfranco Pica e al gruppo di docenti referenti, un’Alternanza Scuola Lavoro con specifici obiettivi civici: diventare cittadini sensibili al sociale, al territorio e alle fasce più deboli.

L’accoglienza che i nostri studenti hanno riservato ai tutor liceali è stata eccezionale, a dimostrazione che avere qualcuno che ti proponga un modello di scuola, di studio e di vita diverso dal proprio, è una ricchezza, sempre. La sorpresa è stata anche nel vedere questi ragazzi liceali fare i conti con ragazzini un po’ problematici, spesso agitati e confusionari, che non aspettavano altro che studiare sotto la loro guida e piano piano diventare autonomi grazie ai loro consigli. Una bella sfida vinta reciprocamente.

E non basta, durante gli esami di maturità, i nostri tutor liceali parleranno dell’esperienza vissuta intensamente durante questo anno di alternanza scuola lavoro.

Ci auguriamo che, come i nostri studenti più giovani, anche loro vengano promossi a pieni voti e si ricordino a lungo di questa esperienza intensa e piena di energie messe in campo”.

 ____________________________

Il progetto “LA NOSTRA BUONA STELLA. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro” si propone di realizzare un insieme di azioni coordinate tra istituzioni locali, scuole, terzo settore e associazionismo per costruire un modello integrato di welfare community sul territorio dei Castelli romani per costruire una proposta educativa integrata, con al centro l’istituzione scolastica, che, assistita ed integrata dalle energie e dalle professionalità dei soggetti coinvolti, possa arginare i fenomeni di dispersione legati alla condizione personale e/o famigliare degli studenti e offrire una reale opportunità di crescita a tutto il sistema educativo territoriale e ai suoi destinatari.

Partner del progetto sono:

l’Associazione Arianna Onlus capo progetto

Regione Lazio; Comune di Albano Laziale; Comune di Castel Gandolfo; Comune di Marino; CNR – Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali; Scuola Media Statale Umberto Nobile; Istituto Comprensivo Antonio Gramsci; Istituto Comprensivo Primo Levi; Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole; Istituto d’Istruzione Superiore “Via Romana 11/13”; Impresa Sociale Borghi Artistici; Centro di ricerche e studi sui problemi del lavoro dell’economia e dello sviluppo – CLES srl; CRIF Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica; Gnosis Cooperativa Sociale Onlus; Fondazione Il Campo dell’Arte; Associazione di Promozione Sociale Il Colle Incantato; Marino Aperta Onlus; Cooperativa Sociale Prassi e Ricerca Onlus; Punto a capo Onlus;SOS Teniamo Famiglia Onlus.

Sorry, the comment form is closed at this time.