Mag 142015
 
aereoRAir

Mantenendo l’impegno preso con i cittadini il 4 maggio a Ciampino, il Presidente della Regione Zingaretti ha incontrato martedì 12 maggio, nella sede della Regione, una delegazione di cittadini provenienti da Ciampino, Roma e Marino al fine di ascoltarne le richieste e illustrare i piani della Regione per ridurre il numero dei voli nell’aeroporto di Ciampino.

All’incontro erano presenti anche l’Assessore Refrigeri, il Consigliere Regionale Lupi e il Sindaco di Ciampino, Terzulli.

Al Presidente Zingaretti è stato consegnato dal portavoce del Comitato un documento che sintetizza come l’aeroporto si sia sviluppato, a partire dal 2002, ignorando completamente le norme di settore nazionali e comunitarie: limiti di inquinamento acustico, valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica.

È stata necessaria l’apertura da parte della Commissione Europea di un’indagine per infrazione delle norme comunitarie, avviata a seguito di una denuncia dei cittadini del Comitato, per riportare l’attenzione sulla illegittimità della trasformazione di questo aeroporto, incuneato tra le case di tre comuni, in uno dei principali aeroporti italiani.

Mettendo a rischio, come riportano le indagini epidemiologiche, la salute dei cittadini e violando i limiti di inquinamento ambientale previsti dalla legge.

La richiesta dei cittadini è stata di ridurre drasticamente i voli e farlo subito, riducendo permanentemente anche gli slot assegnati a Ciampino.

Rispondendo ai cittadini il Presidente Zingaretti ha illustrato come la Regione sia determinata a risolvere il problema di Ciampino e sia in attesa a breve di un nuovo piano di riduzione dei voli da parte di Aeroporti di Roma (il primo era stato respinto dai tre comuni interessati).

L’azione della Regione in questa direzione, ha rivendicato Zingaretti, si è anche svolta in sede di conferenza Stato-Regioni e di esame del Piano Nazionale Aeroporti.

Il Presidente ha rimarcato la sua volontà politica di ottenere già a giugno un piano di effettiva riduzione dei voli e di incontrarsi anche con il Ministro dei Trasporti, Delrio.

Finalmente la Regione si è resa conto della necessità di una decisa iniziativa politica e istituzionale per riportare l’aeroporto di Ciampino al rispetto delle norme nazionali ed europee.” Ha dichiarato il portavoce del Comitato, Roberto Barcaroli. “Bisogna ridurre i voli subito. Non possono essere i cittadini a pagare con la propria salute gli interessi economici di pochi”.

L’incontro si è concluso con l’impegno da parte del Presidente per un nuovo appuntamento  nel mese di giugno e con l’impegno ad agire anche per favorire la pubblicazione dei dati relativi alle patologie presenti nel territorio colpito.

 

 

 

Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino

Cinecittà Bene Comune

Ciampino Bene Comune

Legambiente Circolo Appia Sud “il Riccio”

Città in Comune

Sorry, the comment form is closed at this time.